Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Un tuffo in 120 anni di storia di Colorno

10 maggio 2013, 23:03

 Cristian Calestani

E’ un film che parla non solo della storia della psichiatria, ma più in generale di una parte importante della storia di Colorno.
La «prima»
 E così tanti colornesi non si sono persi la prima proiezione assoluta in pubblico del film-documentario «La Città nella Città», curato da Luigi Simeone con la collaborazione di Franco Piccoli ed incentrato sulla storia dell’ex manicomio di Colorno dal 1873 al 1997. La sala del centro sociale Venaria per un giorno si è trasformata in un cinema e la proiezione del film è stata seguita da decine di persone: tra loro ex operatori del manicomio, amministratori ed anche ex ospiti della tanto discussa struttura colornese. 
Il sindaco
«Avere avuto una realtà così importante della storia psichiatria - ha detto il sindaco di Colorno Michela Canova - segna per sempre, nel bene e nel male, anche la storia nel nostro paese. Oggi ci sono progetti per recuperare l’area dell’ex ospedale psichiatrico e superare l’attuale fatiscenza della struttura».
I curatori del film
 «Non dobbiamo perdere la nostra memoria» il monito di Piccoli che ha poi rivelato di essere piacevolmente sorpreso dalla folta partecipazione che ha accompagnato la proiezione del film. Al suo fianco Simeone: «Il film è il frutto di un intenso lavoro con più di venti ore di ripresa ed è merito di tutte le persone che hanno collaborato fornendo filmati o testimonianze».
Stefano Gelati
 Ad introdurre la proiezione è stato l’ex sindaco di Colorno Stefano Gelati, attento conoscitore della storia locale, che ha elogiato in particolare «l’equilibrio del film che si presenta pluralista nella raccolta delle opinioni visto che dagli anni ’60 in poi emersero visioni nettamente differenti sulla gestione della struttura». 
Italia Nostra
Tra gli organizzatori dell’evento anche Italia Nostra Colorno Bassa Est il cui presidente Alberto Padovani ha sottolineato l’importanza di «non cadere nell’indifferenza. Lavori come questi vanno mostrati ai ragazzi nelle scuole». Il film documentario è distribuito liberamente con eventuali offerte a favore dell’operato di Italia Nostra Colorno Bassa Est.