Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Bambino annegato in piscina: il giudice riapre il caso

11 maggio 2013, 08:54

Bambino annegato in piscina: il giudice riapre il caso

SAN SECONDO

Si riaprono le indagini sulla vicenda giudiziaria nata in seguito alla drammatica morte del piccolo Emmanuel Gray Afrane, il bimbo ghanese di 9 anni, scomparso il 10 luglio 2011, vittima tre giorni prima di un episodio di annegamento nella piscina comunale «Acquablu» di San Secondo, dove si trovava insieme ai suoi amici e coetanei del centro estivo di Fontevivo.

Il pubblico ministero Roberta Licci, un anno fa, aveva richiesto l’archiviazione del caso. L’avvocato Domenico Intagliata del Foro di Reggio Emilia, incaricato dalla famiglia del minore, non condividendo le conclusioni a cui era pervenuta la procura, si è opposto con decisione
all’archiviazione, presentando formale opposizione e richiedendo che venissero svolti più approfonditi accertamenti sulla tempestività e correttezza dei soccorsi.....................Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola