Sei in Archivio

Salute-Fitness

Tumori prostata: Bologna verso prima "Prostate Unit"

11 maggio 2013, 21:14

Bologna potrebbe già avere operativa, «prima dell’estate», una 'Prostate Unit', ossia una unità operativa, sul tumore alla prostata, in grado di favorire l'integrazione multi-disciplinare e una totale presa in carico del paziente, dall’inizio della diagnosi sino alle varie fasi della sua storia clinica. È quanto emerso da un workshop per definire il percorso diagnostico terapeutico del carcinoma prostatico al Policlinico Sant'Orsola-Malpighi.

«Stiamo arrivando, tra i primi in Italia, alla definizione della Prostate Unit qui a Bologna – afferma Giuseppe Martorana, direttore dell’unità operativa di Urologia del Policlinico Sant'Orsola-Malpighi – e contiamo di renderla operativa prima dell’estate. Grazie all’impegno di tutta la nostra struttura ci candidiamo a diventare modello di riferimento per le altre strutture ospedaliere».
Il workshop bolognese, organizzato dallo stesso Martorana, rientra nell’ambito del progetto nazionale 'PerStep', promosso dalla Società Italiana di Urologia Oncologica e dal Collegio Italiano dei Primari Medici Oncologi Ospedalieri, e ha per scopo proprio la fattibilità delle cosiddette 'Prostate Unit' a Bologna. I carcinomi prostatici rappresentano il 20% cento di tutte le diagnosi di tumore in Italia e i nuovi casi quest’anno sono circa 36.000. Mentre negli ultimi dieci anni si è registrato un aumento del 53% dei casi, la mortalità è diminuita del 10%, grazie a una maggiore prevenzione, nuove terapie e farmaci di ultima generazione.