Sei in Archivio

Sport

Serve un punto per la certezza del decimo posto

14 maggio 2013, 20:18

Serve un punto per la certezza del decimo posto

Paolo Grossi
Il brutto scivolone casalingo di domenica nel derby con il Bologna potrebbe anche non  lasciare segni sulla classifica finale dei crociati in questa stagione. Basterà tornare a casa da Palermo con almeno un punto. E l'impresa, bisogna ammettere, non è delle più proibitive, visto che i rosanero da domenica scorsa sono ufficialmente in serie B. A meno che non si voglia attribuire a Miccoli e compagni un improrogabile desiderio di salutare con una bella vittoria i loro tifosi. Desiderio che evidentemente i crociati non hanno avvertito con la stessa urgenza al momento del congedo dal Tardini.
Com'è ormai noto, non si tratta solo di puntare a un piazzamento di maggior prestigio. In soldoni, tra arrivare decimi e arrivare tredicesimi, c'è una differenza di un milione di euro. La quota dei proventi da diritti tv legata al piazzamento prevede infatti che alla decima classificata vadano 3,9 milioni, alla tredicesima 2,85 milioni.
Il Parma attualmente è decimo, con 46 punti. Alle sue spalle ci sono Cagliari e Chievo con  44 e il Bologna con 43. Visto appunto che il Parma avrà l'impegno sulla carta meno ostico, il decimo posto parrebbe ipotecato. E' anche vero però che da una parte il Parma ci ha abituato a notevoli imprese alla rovescia, tipo Pescara, dall'altra il calcio è sempre pieno di sorprese. E allora lo scenario più roseo è quello in cui i crociati vincono a Palermo e arrivano, irraggiungibili dagli inseguitori, a quota 49. In caso di pareggio poi il risultato sarebbe lo stesso, cioè decimo posto sicuro. Questo perché nell'eventualità di un arrivo a pari punti a fare la differenza è la classifica, poi la differenza reti, degli scontri diretti.
Il Parma in questo caso è in vantaggio sia con il Cagliari (contro cui ha vinto entrambe le sfide) sia con il Chievo (un successo e un pareggio). E' invece negativo il bilancio contro il Bologna e questo a causa del gol di Moscardelli di domenica scorsa. All'andata infatti al Dall'Ara i gialloblù si erano imposti per 2-1. Al ritorno hanno invece perso 2-0 quindi in caso di sconfitta a Palermo e contemporaneo successo del Bologna in casa contro il Genoa i felsinei ci sarebbero davanti.  Per la cronaca, le altre sfide che riguardano questo mini sprint saranno  Cagliari-Lazio e Atalanta-Chievo.