Sei in Archivio

Auto

Can-Am Maverick, emozioni col fuoristrada "side by side"

15 maggio 2013, 19:35

Can-Am Maverick, emozioni col fuoristrada

Non più in fila indiana: ora si viaggia gomito a gomito. Ecco perché la denominazione «side by side vehicle», slogan che individua l’anello di congiunzione tra il quad e un fuoristrada tradizionale. Debutta in Italia il nuovo Can-Am Maverick, nientemeno che il SSV più potente di sempre. Basato sull’unità che già equipaggia il side by side Commander, il motore Rotax V-twin da 976 cc montato eccezionalmente in posizione centrale eroga ora infatti 101 cavalli: quanto a prestazioni pure, la concorrenza - Polaris RZR XP 900 e Arctic Cat Wildcat 900 - non può far altro che restare a guardare.

Ma il vento di rivoluzione che accompagna l’ingresso sul mercato interessa ogni aspetto tecnico: dalla distribuzione dei pesi (44:56 tra anteriore e posteriore) alle sospensioni posteriori a bracci longitudinali di torsione, dal telaio ad altissima rigidità all’ergonomia di sedile e sterzo per il pilota, di maniglie e barra di appiglio per il passeggero. Per non parlare della capacità di carico: lo spazio per gli oggetti personali ammonta a 31,6 litri. 
A bordo dell’ultimo ritrovato della canadese BRP, si sperimenta una guida off-road sorprendentemente disinvolta - a 2 o 4 ruote motrici - senza che tuttavia il comfort ne esca eccessivamente sacrificato. Fino a domani, il Parma Golf & Country Club (Vigatto) ospita in esclusiva l’anteprima nazionale. E nonostante dall’organizzazione giunga la notizia che il programma di test ride ha già raggiunto il «tutto esaurito», l’occasione è ugualmente propizia per toccare con mano il senso di avventura che l’intera gamma Can-Am trasuda da ogni bullone. L.C.

© RIPRODUZIONE RISERVATA