Sei in Archivio

Parma

Editoriale - Quel treno per Roma: smacco parmigiano

15 maggio 2013, 09:06

Giuliano Molossi

Un giorno di sedici anni fa Parma perse una battaglia importante, quella dell'alta velocità. Il governo decise che la stazione mediopadana sulla linea Milano-Bologna sarebbe stata costruita a Reggio Emilia e non a Parma. E questo nonostante che i tecnici
del Ministero e lo stesso assessore regionale ai Trasporti avessero indicato la nostra città come sede ideale per la fermata dei treni.

Per la verità sarebbe bastata la consulenza di un bambino delle elementari per dire che a metà fra Milano e Bologna c'è Parma e non Reggio. L'allora presidente del Consiglio Romano Prodi venne accusato dai parmigiani di averci messo lo zampino per favorire la sua terra (è nato a Scandiano nel '39) e forse, come diceva Andreotti, a pensar male si fa peccato ma spesso ci si azzecca...........Articolo completo sulla Gazzetta di Parma in edicola

© RIPRODUZIONE RISERVATA