Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Elezioni a Solignano - Bonazzi: vogliamo ascoltare i cittadini stando tra la gente

16 maggio 2013, 01:40

Elezioni a Solignano - Bonazzi: vogliamo ascoltare i cittadini stando tra la gente

«La nostra lista, spiega Lorenzo Bonazzi, vuole mettersi in ascolto dei cittadini stando tra la gente ed instaurando un dialogo con tutte le componenti sociali del nostro Comune, sia nel capoluogo che nelle frazioni. Vogliamo confrontarci direttamente con la gente per rilanciare Solignano come centro attrattivo sul piano economico, ma anche come realtà dotata di tutti i servizi.
 In quest’ottica ci poniamo come decisi sostenitori dell’Unione con Fornovo e Medesano perché da un’alleanza di questo genere possono derivare sinergie fattive per il nostro Comune. Saremo sempre pronti a dialogare con chi è disposto ad investire nel nostro territorio per favorirne lo sviluppo, ma non prescinderemo mai dal necessario rispetto dell’ambiente. Questa è la linea che ci contraddistingue anche in merito ai lavori riguardanti la Pontremolese, una ferrovia importante per le comunicazioni, ma allo stesso tempo impattante sul nostro territorio per cui chiediamo che venga confermato e realizzato lo spostamento dell’elettrodotto, il ripristino del campo sportivo e del campo da tennis attualmente cancellati dall’area cantiere con una progettazione che tenga conto di una zona in cui poter realizzare un’area verde attrezzata per i turisti di passaggio e la possibilità di creare uno spazio esclusivamente dedicato a feste ed avvenimenti. Massima attenzione anche per il sociale. Il progetto di ristrutturazione della casa per l’assistenza agli anziani autosufficienti ha suscitato in noi molte perplessità, sia per le pessime condizioni dell’immobile oggetto dell’intervento di recupero, sia per la destinazione d’uso scelta dalla precedente amministrazione. Una struttura del genere, con i costi altissimi che sono stati sostenuti per la sua realizzazione, non ci è mai sembrata una scelta lungimirante. Uno sforzo per rendere più agevole la permanenza dei nostri anziani nelle loro abitazioni sarebbe stato più efficace per questo tipo di problematica. Ora ci ritroviamo un edificio che presenta problemi di umidità ed è scarsamente attrattivo. Ci sta particolarmente a cuore anche l’abbattimento delle barriere architettoniche nell’accesso agli edifici pubblici e vogliamo dare risposte e spazi alle associazioni e alle società sportive operanti sul territorio. Molto c’è da fare anche nel rapporto scuole-famiglie: vogliamo garantire un sistema di trasporto efficace degli studenti, dalla materna alle superiori, agevolando coincidenze tra treni e corriere e favorendo gli spostamenti anche in caso di neve e ghiaccio».