Sei in Archivio

Parma

False sponsorizzazioni: parmigiano ai domiciliari

15 maggio 2013, 11:37

C'è anche l'imprenditore parmigiano Gianni Saltini fra le persone finite agli arresti domiciliari per un'indagine su false sponsorizzazioni a società sportive dilettantistiche di ciclismo della Valdinievole, in provincia di Pistoia.
I provvedimenti sono stati emessi dal tribunale di Pistoia ed eseguiti dalla Guardia di Finanza di Pistoia. Secondo gli inquirenti, a capo della truffa ci sarebbe l'ex vicesindaco di Monsummano Terme, Giacomo Pasqui, colpito da un'ordinanza di custodia cautelare in carcere.
Agli arresti domiciliari sono finiti anche Giampiero Mariani, dipendente del Comune di Monsummano; Sergio Mangiantini, dipendente comunale di Monsummano in pensione; Edmondo Tancredi ed Emilio Tancredi, rispettivamente mandatario della Siae di Pescia ed ex funzionario Siae; il commercialista Lorenzo Ciattini; l’imprenditore delle calzature Sergio Natalini, di Monsummano. Secondo gli inquirenti, il sodalizio avrebbe stipulato falsi contratti di sponsorizzazione: gran parte della somma sarebbe poi tornata alle aziende sponsor, che così avrebbero potuto non pagare le tasse sui soldi «elargiti» e costituire fondi neri; parte della sponsorizzazione sarebbe invece stata spartita fra coloro che partecipavano alla truffa; alla società sportiva solo le briciole. Dal 2010 al 2012 il giro di false fatture sarebbe stato di 4,9 milioni di euro. Coinvolte 9 associazioni ciclistiche e una cinquantina di aziende.