Sei in Archivio

Provincia-Emilia

Maltempo in arrivo: previsti fino a 70 millimetri di pioggia in 36 ore

15 maggio 2013, 17:31

Maltempo in arrivo: previsti fino a 70 millimetri di pioggia in 36 ore

Allerta della Protezione civile dell’Emilia-Romagna per vento e pioggia, a partire dalle 20 di questa sera e per 30 ore su quasi tutta la Regione.

A partire dalla serata di oggi (mercoledì), sono previste condizioni di maltempo con precipitazioni diffuse che dai settori appenninici si estenderanno al resto del territorio.
Si prevedono quantitativi elevati di precipitazione nel Bacino Trebbia-Taro e pianura di Parma-Piacenza, con valori previsti di pioggia fino a 70 mm in 36 ore. Sui bacini del Reno e del Secchia-Panaro le precipitazioni saranno moderate con valori intorno a 36 mm in 36h. Domani si prevede un rinforzo della ventilazione da Sud sui rilievi centro occidentali con valori intorno ai 40 nodi (74 km/h) e con raffiche fino a 50 nodi (93 km/h). Sulla fascia costiera si prevedono venti provenienti da Sud-Est con valori intorno ai 30 nodi (56 km/h) e raffiche fino a 50 nodi (93 km/h). Previsto un aumento del moto ondoso, con mare agitato al largo (altezza dell’onda da 2,5 a 4 m), con possibili mareggiate sulle zone costiere settentrionali per effetto combinato tra altezza dell’onda (2, 5 m) e livello del mare (0,8 m).

PIOGGIA SUL NORD ITALIA, SI ALZA IL LIVELLO DEL PO. Torna a piovere sul Nord Italia e il livello del Po è destinato ad aumentare fra oggi e domani.

L'Aipo ha reso noto con un comunicato che «oggi, mercoledì 15 maggio, sono previste precipitazioni diffuse su Valle d’Aosta, Piemonte e Lombardia occidentale e Liguria, con cumulate generalmente moderate e possibili picchi elevati sui settori settentrionali ed occidentali del Piemonte e sulla Liguria di Ponente, ove i fenomeni potranno assumere anche carattere temporalesco; piogge in estensione nella serata al resto della Lombardia, al Trentino ed all’Emilia, ove le cumulate in questa fase saranno ancora deboli o moderate in occasione di qualche rovescio o temporale».

Per domani, giovedì, sono previste «precipitazioni diffuse su tutto il bacino del Po, con fenomeni che assumeranno generalmente carattere di persistenza e si manifesteranno anche sotto forma di forti rovesci, dando luogo a cumulate giornaliere elevate su Piemonte, Valle d’Aosta, settori alpini e prealpini della Lombardia e sulla provincia di Trento, con picchi anche elevati specie sul Piemonte settentrionale e sul settore a cavallo fra le province di Brescia e Trento. Cumulate generalmente moderate sul resto del bacino, con picchi elevati sull’Appennino emiliano.
Sulla base delle previsioni meteo, nelle prossime ore i corsi d’acqua del settore occidentale e settentrionale del bacino potranno subire un significativo innalzamento dei livelli, in particolare nell’area piemontese e lombarda occidentale.
Il contributo degli affluenti potrà portare nelle prossime 24/48 ore ad un sensibile innalzamento del fiume Po, i cui valori previsti potranno superare nell’area piemontese la soglia 2 di criticità (criticità moderata). L’onda di piena di piena interesserà progressivamente tutta l’asta del Po.
AIPo ha attivato la reperibilità del personale e il monitoraggio strumentale per la verifica dell’evoluzione del fenomeno e diffonderà come di consueto gli aggiornamenti sui livelli del Po. AIPo segue la situazione in coordinamento con i Centri funzionali delle Regioni del Po, le ARPA, le strutture di Protezione Civile e gli Enti competenti».

(foto d'archivio)