Sei in Archivio

Economia

Cavallacci: Borgotaro è strategica. Nel 2014 investiremo un milione

21 settembre 2013, 01:46

Cavallacci: Borgotaro è strategica. Nel 2014 investiremo un milione

Patrizia Ginepri

Nel 2011 Kale Italia ha rilevato i marchi storici della ceramica italiana Edilcuoghi, Edilgres e Campani, confermando il ruolo strategico della propria presenza in Italia con il rilancio dei siti di Borgotaro e Ubersetto, nel comune di Fiorano Modenese. 
Lo stabilimento parmense ha riaperto nel marzo di quest'anno, rinnovato e potenziato nella dotazione impiantistica e tecnologica. Complessivamente i dipendenti di Kale Italia sono 253, di cui 127 a Borgotaro. Con il direttore generale Paolo Cavallacci parliamo di strategie future e di investimenti.
Il 2013 è un anno importante per Kale Italia. Può dirci come procede il piano di rilancio e quali sono nell'ordine i passaggi e gli investimenti previsti per creare un polo di eccellenza? 
Determinante per questo 2013 e' stato il riassetto di tutto lo staff dirigenziale e commerciale.  Ora possiamo contare su nuove professionalità inserite di recente in grado di portare l'azienda all'eccellenza, nelle ultime settimane, ad esempio, abbiamo creato la nuova key account & contract division diretta da Roberto Sprocati, mentre Massimiliano Bartolozzi è alla direzione supply chain. Per quanto riguarda il programma investimenti per il 2014 prevediamo ulteriori ampliamenti e modifiche tecnologiche presso lo stabilimento di Borgotaro per un valore di circa un milione di euro.
 Lei è al timone di Kale Italia dall'aprile scorso. Qual è stato l'impatto e quali sono le priorità secondo la sua vision aziendale?
L'impatto iniziale é stato molto positivo, la proprietà Kale ha dimostrato e dimostra ogni giorno una grande apertura e disponibilità nei confronti di qualsiasi iniziativa proposta da Kale Italia. 
La priorità assoluta è conquistare un buon posizionamento dei marchi Edilgres, Edilcuoghi e Campani su tutti i mercati internazionali con fatturati in continua crescita.
Con la nuova sede a Fiorano confermate dunque la volontà di continuare a investire in Italia e anche nel parmense?
Gli investimenti in Italia per il gruppo Kale continueranno ad essere rilevanti per i prossimi 3 anni. I prodotti Made in Italy saranno sempre più parte integrante delle strategie commerciali dell'intero Kale Group.
In quali segmenti di mercato si posizionano i brand Edilcuoghi e Edilgres?
Edilcuoghi con il design sofisticato e l'ampia gamma cromatica combinabile, del progetto Colorboard, è il marchio rivolto ad architetti ed interior designer nei segmenti commerciali e residenziali di media e alta gamma. 
Edilgres attraverso il catalogo Stonelab si è concentrata sulla reinterpretazione delle pietre naturali, pavimenti in grès porcellanato tecnico, naturale, levigato e strutturato, destinato prevalentemente al segmento commerciale di gamma medio alta.
 L'innovazione è fondamentale, quanto pesano ricerca e sviluppo nei vostri budget?
Pesano moltissimo. L'ampliamento e il rinnovo tecnologico saranno determinanti per offrire prodotti sempre all'avanguardia e di alta gamma.
La vostra presenza al salone Cersaie e ad altri appuntamenti fieristici importanti anche all'estero dimostra che anche marketing e promozione sono fondamentali. Come vi muovete in questo ambito?  
Come prima cosa cerchiamo di essere presenti a tutti i maggiori appuntamenti fieristici internazionali, infatti nella settimana successiva al Cersaie saremo al Made Expo di Milano con uno stand molto curato nell'immagine per comunicare ai professionisti che Kale Italia offre anche prodotti altamente tecnologici per commesse e cantieri di grandi dimensioni.
Come evolve il settore della ceramica e quali spazi si aprono, alla luce di una congiuntura comunque ancora difficile?
Il settore ceramico è sempre più alla ricerca della «perfezione» nell'abbinare estetica a tecnologie raffinatissime. 
Gli spessori sottili e medio sottili sono tra le argomentazioni principali di questo periodo per cercare di accontentare al meglio le richieste provenienti dal mondo delle ristrutturazioni, settore dell'edilizia tra i pochi in crescita.