Sei in Archivio

Gazzettascuola

"Intrapprendere", 170 studenti a lezione di cooperazione

29 ottobre 2013, 19:53

La cooperazione si impara sui banchi di scuola. Al via «Intrapprendere», il corso di economia cooperativa nelle scuole superiori di Parma. 170 studenti coinvolti, sei scuole per un totale di sette classi: questi i numeri di Intrapprendere 2013-14. 

L’Isiss Giordani, l’Itc Melloni, l’Itg Rondani, il liceo delle Scienze umane Sanvitale, l’Itis da Vinci e l’Itc Paciolo D'Annunzio di Fidenza hanno aderito al progetto di Legacoop Parma, che coinvolge i ragazzi delle classi quarte in un percorso di simulazione di impresa cooperativa. 
Tutor esperti e professori si alternano in cattedra per accompagnare le classi nell’apprendimento delle specificità  economiche e valoriali della cooperazione: cenni storici dalla nascita alla diffusione a Parma, principi e valori normativi, organi e adempimenti societari, governance.
 Al termine delle lezioni teoriche, il modulo pratico prevede la costituzione di un’impresa cooperativa da parte di ogni classe che sperimenterà  le fasi dello startup: dall’elaborazione dell’idea di business, alla costituzione dell’assemblea e alla costruzione dell’organigramma, dalla scrittura dello statuto alla stesura del business plan, comprensivo di piano economico dettagliato e sostenibile. 
A fine anno scolastico, le cooperative simulate saranno sottoposte al giudizio di una commissione composta da docenti universitari, esponenti della Camera di Commercio ed imprenditori cooperativi. 
I criteri di valutazione terranno conto di diversi fattori: originalità  e fattibilità  dell’impresa, efficacia promozionale, aderenza ai principi cooperativi, quoziente di innovatività  ed ecocompatibilità.r.c.