Sei in Archivio

Parma

Morì assiderato all'ex Eridania: condannati i suoi feritori

06 novembre 2013, 16:19

Morì assiderato all'ex Eridania: condannati i suoi feritori

Condannati a 9 anni e 4 mesi per omicidio preterintenzionale: questa l'accusa rivolta a due  tunisini sospettati di essere implicati nell'omicidio del 33enne morto assiderato e trovato nel parco ex Eridania a fine 2012.  La vicenda si e' chiusa ieri davanti al gup Conti dove sono stati giudicati gli aggressori del connazionale 33enne Mohamed Ali Ouni, morto la sera del 13 dicembre all’ospedale Maggiore dopo esser stato trovato privo di sensi al parco ex Eridania.

A finire nel carcere di via Burla con l'accusa di omicidio preterintenzionale erano  stati i pluripregiudicati Anas Zouagui, 30 anni, e Sofien Bejaoui, 29enne, già conosciuti dalle forze dell’ordine per essere piccoli boss dello spaccio locale, condannati ieri. Secondo le indagini degli inquirenti la banda avrebbe aggredito il 33enne con botte, armi da taglio e anche aizzandogli contro un bull-terrier per questioni legate al controllo di una piazza dello spaccio. La vittima, gravemente ferita a una gamba, si sarebbe poi rifugiata nel parco ex-Eridania dove, a causa della bassa temperatura e del molto sangue perso, è morta per assideramento.