Sei in Archivio

Ristoranti e trattorie: la guida per i buongustai

La Guida dell'Accademia della Cucina

16 novembre 2013, 18:57

La Guida dell'Accademia della Cucina

Nella primavera 2012 è stta pubblicata la «Guida ai ristoranti di Parma e provincia» realizzata dall’Accademia italiana della cucina, edita dalla Gazzetta di Parma.

 Un volume indispensabile per i buongustai parmigiani, che troveranno recensiti  oltre 130 tra ristoranti e trattorie. Per ogni locale: annotazioni storiche (a cura di Errica Tamani), la storia, le specialità della cucina, il giudizio sulla cantina, tutte le informazioni utili. 
«L'orgoglio dei curatori della guida – scrive Claudio Rinaldi nella prefazione – è aver scoperto ristoranti e trattorie poco conosciuti dai buongustai parmigiani, che spesso tendono ad andare sempre nei soliti posti e magari ignorano un locale a pochi passi da casa che merita assolutamente una visita».
La guida è frutto del lavoro di ricerca da parte delle cinque delegazioni dell'Accademia italiana della cucina della nostra provincia: «Parma» (delegato Gioacchino Giovanni Iapichino), «Bassa Parmense» (Massimo Gelati), «Salsomaggiore» (Roberto Tanzi), «Terre Alte» (Luigi Prati) e  «Borgotaro» (delegato Giovanni Spartà). Con la supervisione del coordinatore territoriale dell’Aic per l’Emilia, Vittorio Brandonisio.
Il voto del locale è espresso con il simbolo dell'«Angiolén dal Dòm» (da uno a cinque). Un busto di Maria Luigia segnala invece un locale che brilla per ospitalità e accoglienza, cortesia e attenzione verso il cliente.
 
Questo il "podio" dei locali, premiati rispettivamente con 5 e con 4 Angiolèn dal Dòm:
 
PUNTEGGIO 5 (Locale di assoluta eccellenza) - Cocchi, I Due Foscari (Busseto), Locanda Mariella (Calestano), Villa Maria Luigia (Collecchio), Trattoria Cafragna (Fornovo), Antica Corte Pallavicina (Polesine)
 
PUNTEGGIO 4 (Locale di ottima qualità) - Ai due Platani, Al Tramezzo, La Greppia, Leond'Oro, Parizzi, Al Vecchio Mulino (Bedonia), La Pergola (bedonia), Il Bacher (Berceto), Manubiola (Berceto), I Monelli (Borgo Val di Taro), Trattoria Dal Podere Miranta (Gaiano), Vecchia Compiano (Compiano), a La Maison (Fornovo), Osteria Miodini (Fornovo), la Ghiandaia (Langhirano), Masticabrodo (Langhirano), Al Castello (Montechiarugolo), Hostaria Da Ivan (Roccabianca), Trattoria Da Eletta (Sala Baganza), La Brace (Sala Baganza), Stella d'Oro (Soragna), Ristorante Castello (Varano Melegari), Dai Freer (Varsi)
 
 
La pubblicazione può essere richiesta alla Gazzetta di Parma, telefonando allo 0521-2251 e chiedendo dell'Ufficio Diffusione