Sei in Archivio

SCUOLE SUPERIORI

Consulta studentesca, nuova squadra

23 novembre 2013, 13:36

Consulta studentesca, nuova squadra

 

Enrico Gotti
Nuova squadra e nuovo coordinatore per la consulta studentesca, l’organo rappresentativo degli studenti delle scuole superiori di Parma e provincia.
 Matteo Lazzara, studente del liceo Romagnosi, è il presidente neoeletto: «La prima cosa da fare è cambiare il modo di lavorare: - afferma Matteo - La consulta ha un potenziale davvero importante, ed è giusto valorizzarla al meglio. Cercheremo di concordare con i rappresentanti dei singoli istituti un programma unitario, per poter eliminare la separazione che esiste tra i due organi all’interno della scuola». 
L’obiettivo è l’autofinanziamento: «Ci impegneremo - continua il presidente - a realizzare eventi in grado di sovvenzionare i progetti della consulta stessa. Per questo serve la collaborazione con i rappresentanti d’istituto. Ci stiamo già muovendo per una raccolta fondi di beneficenza da devolvere all’associazione Aisla». 
La consulta provinciale degli studenti è formata da due rappresentanti in ogni istituto superiore, eletti dagli studenti della scuola. Il suo compito è garantire un confronto fra istituti e realizzare progetti che coinvolgano il numero più ampio di allievi, come ad esempio la Giornata dell’Arte, che coinvolge circa tremila persone. 
La scorsa edizione rischiò di saltare, per problemi burocratici. 
Ma gli studenti trovarono la soluzione, anzi due: organizzarono due differenti eventi dedicati alla creatività giovanile, uno alla mattina in Cittadella e un altro al pomeriggio, all’ex Federale.  
Il vice presidente della Consulta è Gabriele Calì, del liceo Marconi: «Fra i giovani – dice - c'è voglia di impegnarsi, di cambiare e di essere il cambiamento. Noi non siamo eccezioni perché se siamo stati eletti vuol dire che c’è davvero voglia di cambiare e di migliorarsi. Siamo solo rappresentanti di tantissimi studenti che hanno riposto la loro fiducia in noi». 
Il segretario della consulta è Enrico Alberini, del San Benedetto. Il consiglio di presidenza è costituito da Paolo Grignaffini, del liceo Romagnosi, Filippo Toscani, della Sanvitale, Alessandro Ramos del Maria Luigia, Alice Gilioli del Marconi, Alessio Bazzano dell’Ipsia Levi e Sebastiano Ferrarini del Bertolucci.  
Enrico Gotti

 

Nuova squadra e nuovo coordinatore per la consulta studentesca, l’organo rappresentativo degli studenti delle scuole superiori di Parma e provincia. Matteo Lazzara, studente del liceo Romagnosi, è il presidente neoeletto: «La prima cosa da fare è cambiare il modo di lavorare: - afferma Matteo - La consulta ha un potenziale davvero importante, ed è giusto valorizzarla al meglio. Cercheremo di concordare con i rappresentanti dei singoli istituti un programma unitario, per poter eliminare la separazione che esiste tra i due organi all’interno della scuola». L’obiettivo è l’autofinanziamento: «Ci impegneremo - continua il presidente - a realizzare eventi in grado di sovvenzionare i progetti della consulta stessa. Per questo serve la collaborazione con i rappresentanti d’istituto. Ci stiamo già muovendo per una raccolta fondi di beneficenza da devolvere all’associazione Aisla». La consulta provinciale degli studenti è formata da due rappresentanti in ogni istituto superiore, eletti dagli studenti della scuola. Il suo compito è garantire un confronto fra istituti e realizzare progetti che coinvolgano il numero più ampio di allievi, come ad esempio la Giornata dell’Arte, che coinvolge circa tremila persone. La scorsa edizione rischiò di saltare, per problemi burocratici. Ma gli studenti trovarono la soluzione, anzi due: organizzarono due differenti eventi dedicati alla creatività giovanile, uno alla mattina in Cittadella e un altro al pomeriggio, all’ex Federale.  Il vice presidente della Consulta è Gabriele Calì, del liceo Marconi: «Fra i giovani – dice - c'è voglia di impegnarsi, di cambiare e di essere il cambiamento. Noi non siamo eccezioni perché se siamo stati eletti vuol dire che c’è davvero voglia di cambiare e di migliorarsi. Siamo solo rappresentanti di tantissimi studenti che hanno riposto la loro fiducia in noi». Il segretario della consulta è Enrico Alberini, del San Benedetto. Il consiglio di presidenza è costituito da Paolo Grignaffini, del liceo Romagnosi, Filippo Toscani, della Sanvitale, Alessandro Ramos del Maria Luigia, Alice Gilioli del Marconi, Alessio Bazzano dell’Ipsia Levi e Sebastiano Ferrarini del Bertolucci.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA