Sei in Archivio

Medicina

Arriva all'Università di Parma un laser doppler di ultima generazione

La Fondazione Cariparma ha donato la macchina al Dipartimento di Scienze Chirurgiche

25 novembre 2013, 15:01

Arriva all'Università di Parma un laser doppler di ultima generazione

 

 La Fondazione Cariparmaha donato al Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell’Università di Parma, diretto dal prof. Pierfranco Salcuni, un laser doppler del valore di 30.000 euro.
Si tratta di un’attrezzatura sofisticata, non presente prima a Parma, che permette un'accurata valutazione della perfusione (vascolarizzazione) ed ossimetria (percentuale di ossigeno) presente in specifiche sedi corporee, soprattutto cutanee.
Il suo impiego consente di diagnosticare e valutare nel tempo, con elevata precisione, le ulcere cutanee croniche (vascolari, diabetiche, da decubito, etc.) che, con frequenza significativa, affliggono un numero importante di pazienti (soprattutto anziani), limitandone la qualità di vita, causando deficit e dolore, così come di monitorare in maniera più efficace il decorso post-operatorio di lembi utilizzati in chirurgia ricostruttiva.
 
Tale strumentazione, in uso presso la struttura semplice dipartimentale Chirurgia della cute e annessi, Mininvasiva, Rigenerativa e Plastica dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, diretta dal prof. Edoardo Raposio, del Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell’Ateneo, consentirà di ampliare ulteriormente le possibilità diagnostiche e terapeutiche in tali ambiti. Da alcuni anni, infatti, presso la struttura semplice dipartimentale in questione, le ulcere cutanee croniche sono trattate, grazie all'utilizzo di macchinari all'avanguardia, con tecniche innovative che hanno consentito di ottenere lusinghieri risultati clinici.
La Donazione del laser doppler da parte di Fondazione Cariparma fa seguito a quella di uno shaker cellulare e una centrifuga, due attrezzature all’avanguardia donate sempre al Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell’Ateneo all’inizio del 2012.
......
La Fondazione Cariparma ha donato al Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell’Università di Parma, diretto dal prof. Pierfranco Salcuni, un laser doppler del valore di 30mila euro.
Si tratta di un’attrezzatura sofisticata che a Parma finora non c'era: permette un'accurata valutazione della perfusione (vascolarizzazione) ed ossimetria (percentuale di ossigeno) presente in specifiche sedi corporee, soprattutto cutanee.
La macchina consente di diagnosticare e valutare nel tempo, con elevata precisione, le ulcere cutanee croniche (vascolari, diabetiche, da decubito, eccetera) che, con frequenza significativa, affliggono un numero importante di pazienti (soprattutto anziani), limitandone la qualità di vita, causando deficit e dolore, così come di monitorare in maniera più efficace il decorso post-operatorio di lembi utilizzati in chirurgia ricostruttiva. 
 
Tale strumentazione, in uso presso la struttura semplice dipartimentale Chirurgia della cute e annessi, Mininvasiva, Rigenerativa e Plastica dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma, diretta dal prof. Edoardo Raposio, del Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell’Ateneo, consentirà di ampliare ulteriormente le possibilità diagnostiche e terapeutiche in tali ambiti. Da alcuni anni, infatti, presso la struttura semplice dipartimentale in questione, le ulcere cutanee croniche sono trattate, grazie all'utilizzo di macchinari all'avanguardia, con tecniche innovative che hanno consentito di ottenere lusinghieri risultati clinici.
La Donazione del laser doppler da parte di Fondazione Cariparma fa seguito a quella di uno shaker cellulare e una centrifuga, due attrezzature all’avanguardia donate sempre al Dipartimento di Scienze Chirurgiche dell’Ateneo all’inizio del 2012. 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA