Sei in Archivio

lucia annibali

Bellissima

Una lezione che è su tutte le prime pagine - "E ora diventi cittadina onoraria di Parma"

26 novembre 2013, 11:33

Bellissima

Gabriele Balestrazzi

Nella nostra prima pagina c'è ancora lei. "Ragazza copertina", ci verrebbe da aggiungere come omaggio a una Bellezza che ieri ha illuminato proprio la nostra città.

E non solo: la lezione parmigiana, di dolcezza e di coraggio, di Lucia Annibali oggi campeggia su tutte le prime pagine dei quotidiani nazionali. Dal Corriere che pubblica un suo articolo ("Eccomi qui. Sono Lucia, quella che ormai tutti conoscono come 'la sfregiata") a Michele Serra che su Repubblica inizia definendo "Fortunati i trecento studenti di Parma che ieri hanno potuto vedere e ascoltare Lucia Annibali", le parole del Cavagnari sono giustamente riportate e amplificate come una lezione per tutti noi.

"La forza del mio volto ferito" è il titolo che avevamo fatto ieri prendendolo proprio dalle parole di Lucia. Una forza straordinaria e tenera allo stesso tempo ("Siate dolci con le vostre future compagne" ha detto ai ragazzi seduti davanti a lei). 

Tutti avevamo riflettuto davanti al bel volto di Lucia che avevamo conosciuto nelle prime foto dopo l'agguato: foto tratte da Facebook che raccontavano la sua bellezza e la sua voglia di vivere. Ieri, guardandola nei servizi del Tg Parma e delle tv nazionali, Lucia ci è apparsa ancora più bella. Di quella bellezza che, un po' come avevamo visto e ammirato recentemente in Aung San Suu Kyi, nasce da dentro e illumina insieme chi parla e chi ascolta.

E oggi la Gazzetta, attraverso il collega Francesco Monaco, ripropone un'idea giustissima: fare di Lucia una nostra concittadina onoraria. Un onore che, in realtà, sarà tutto nostro: della città spesso decantata per la bellezza delle sue donne, e che in Lucia potrebbe trovare l'espressione più vera della Bellezza femminile troppe volte violata.