Sei in Archivio

GROSSETO

Concordia,teste:corridoio era un pozzo buio,10' per salvarsi

Fuga da biscaggina e urla dei naufraghi sotto choc nella notte

26 novembre 2013, 15:07

(ANSA) - GROSSETO, 26 NOV - ''Un elettricista della nave ci disse che avevamo dieci minuti, poi l'acqua ci avrebbe spinto fuori. Il corridoio dov'ero, era diventato un pozzo, era buio, non c'erano più luci, la gente urlava. Mi tirarono una corda, mi hanno imbracato, hanno provato a tirarmi fuori ma all'inizio non riuscirono'': è il racconto dell'addetta alle paghe del personale di bordo al processo sul naufragio della Costa Concordia. "Sono arrivata alla biscaggina di centro, era tutto buio. Scendemmo alle 4-4.30".

© RIPRODUZIONE RISERVATA