Sei in Archivio

Iaconi Farina presidente

Terre Verdiane: nominata la nuova giunta

26 novembre 2013, 10:23

Terre Verdiane: nominata la nuova giunta

 

Iaconi Farina: «Per scelta, il presidente e gli assessori non ricevono compensi»
Riconfermato alla presidenza dell’Unione Terre Verdiane, nella prima Giunta di metà novembre, Salvatore Iaconi Farina ha scelto - come primo atto del nuovo mandato - di confrontarsi con i colleghi sindaci per l’assegnazione delle deleghe e degli assessorati per il coordinamento delle varie funzioni di indirizzo dell’Unione Terre Verdiane. 
Sono state riconfermate, di fatto, le deleghe precedentemente assegnate ai sindaci con poche modifiche: «Il sindaco di Fontanellato Domenico Altieri avrà il compito di coordinamento dello sviluppo della gestione associata di funzioni e servizi (attuazione L.R. 21/2012) e seguirà l’Europrogettazione con il S.e.r.n. – Sweden Emilia Romagna Network; il sindaco di Salsomaggiore Terme Filippo Fritelli, fresco di nomina a giugno, seguirà invece il Turismo e la promozione del territorio. Confermato sempre Mario Cantini, sindaco di Fidenza, a seguire il Bilancio dell’Unione Terre Verdiane anche perché ha ottenuto risultati davvero positivi in questi anni. 
Giorgio Quarantelli, vicepresidente, alla gestione della pubblica illuminazione e alla protezione civile ci ha portato a centrare traguardi significativi, così Nicola Bernardi al Sit e Sia. Esprimo apprezzamento anche per gli altri colleghi sindaci: Maria Giovanna Gambazza, nonostante i notevoli impegni legati al Bicentenario Verdiano che l’hanno vista in prima linea, ha sempre garantito presenza e sostegno all’Unione. Così i sindaci Dodi e Grassi perché ognuno nel proprio campo e con le risorse disponibili ha seguito passo dopo passo il percorso dell’Unione, ottenuto miglioramenti e consolidato progetti».
I sindaci affiancheranno il presidente nell’amministrazione dell’ente sovra-comunale dando attuazione agli indirizzi del Consiglio, nei confronti del quale la Giunta svolge attività propositiva e di impulso. 
«Ricordo che per scelta condivisa da tutti, il presidente, il vicepresidente ed i sindaci nelle vesti di assessori della Giunta Utv non ricevono compensi per la carica che svolgono in seno all’Unione: ringrazio tutti per l’impegno a ragionare in una logica più ampia e condivisa, a servizio del territorio. Auguro alla Giunta dell’Unione Terre Verdiane Buon Lavoro» ha detto il presidente Iaconi Farina.
Un’altra novità messa in campo dal presidente Utv sono gli incontri di Giunta ogni volta in un Comune diverso: «La sede per le riunioni di Giunta è stata per alcuni anni Fontanellato, in Rocca Sanvitale:  la scelta era logica e motivata dalla centralità territoriale che rendeva il paese comodamente raggiungibile da tutti. Da qualche mese abbiamo deciso di convocare la Giunta ogni volta in un diverso Comune dell’Unione, proprio per dare valore a tutti, per creare rete e relazioni maggiori».
La Giunta in carica risulta  quindi così composta: Salvatore Iaconi Farina, presidente dell’Unione Terre Verdiane, sindaco di Soragna. Tra i settori che segue: Personale, provvedimenti inerenti la Sicurezza - Polizia Municipale, Comunicazione e Informazione. Giorgio Quarantelli, vicepresidente dell’Unione Terre Verdiane, sindaco del Comune di Roccabianca, assessore nell’Unione Terre Verdiane con la delega ad adottare provvedimenti a Pubblica Illuminazione e Protezione Civile. Domenico Altieri, sindaco del Comune di Fontanellato, assessore nell’Unione Terre Verdiane con delega allo Sviluppo della gestione associata di funzioni e servizi – attuazione L.R. 21/2012 e all’Europrogettazione. Nicola Bernardi, sindaco del Comune di Trecasali, assessore nell’Unione Terre Verdiane con la delega ad adottare provvedimenti inerenti il SIT-SIA (Sistemi Informativi, Informatici e Telematici), Catasto e Rischio Sismico. Mario Cantini, sindaco di Fidenza, assessore con delega al Bilancio. Antonio Dodi, sindaco del Comune di San Secondo Parmense, assessore nell’Unione Terre Verdiane con la delega ad adottare provvedimenti inerenti alla Formazione, al S.u.a.p. e allo Sviluppo sostenibile del territorio. Filippo Fritelli, sindaco del Comune di Salsomaggiore Terme con delega al Turismo e Promozione del Territorio. Maria Giovanna Gambazza, sindaco del Comune di Busseto, assessore nell’Unione Terre Verdiane con la delega allo Sviluppo della gestione associata ed integrata della rete dei servizi alla persona. Massimiliano Grassi, sindaco del Comune di Fontevivo, assessore nell’Unione Terre Verdiane con delega ai Rapporti esterni istituzionali e di rappresentanza e alla Gestione Calore.  S.L.
Iaconi Farina: «Per scelta, il presidente e gli assessori non ricevono compensi»

Riconfermato alla presidenza dell’Unione Terre Verdiane, nella prima Giunta di metà novembre, Salvatore Iaconi Farina ha scelto - come primo atto del nuovo mandato - di confrontarsi con i colleghi sindaci per l’assegnazione delle deleghe e degli assessorati per il coordinamento delle varie funzioni di indirizzo dell’Unione Terre Verdiane. 

Sono state riconfermate, di fatto, le deleghe precedentemente assegnate ai sindaci con poche modifiche: «Il sindaco di Fontanellato Domenico Altieri avrà il compito di coordinamento dello sviluppo della gestione associata di funzioni e servizi (attuazione L.R. 21/2012) e seguirà l’Europrogettazione con il S.e.r.n. – Sweden Emilia Romagna Network; il sindaco di Salsomaggiore Terme Filippo Fritelli, fresco di nomina a giugno, seguirà invece il Turismo e la promozione del territorio. Confermato sempre Mario Cantini, sindaco di Fidenza, a seguire il Bilancio dell’Unione Terre Verdiane anche perché ha ottenuto risultati davvero positivi in questi anni. Giorgio Quarantelli, vicepresidente, alla gestione della pubblica illuminazione e alla protezione civile ci ha portato a centrare traguardi significativi, così Nicola Bernardi al Sit e Sia. Esprimo apprezzamento anche per gli altri colleghi sindaci: Maria Giovanna Gambazza, nonostante i notevoli impegni legati al Bicentenario Verdiano che l’hanno vista in prima linea, ha sempre garantito presenza e sostegno all’Unione. Così i sindaci Dodi e Grassi perché ognuno nel proprio campo e con le risorse disponibili ha seguito passo dopo passo il percorso dell’Unione, ottenuto miglioramenti e consolidato progetti».

I sindaci affiancheranno il presidente nell’amministrazione dell’ente sovra-comunale dando attuazione agli indirizzi del Consiglio, nei confronti del quale la Giunta svolge attività propositiva e di impulso. «Ricordo che per scelta condivisa da tutti, il presidente, il vicepresidente ed i sindaci nelle vesti di assessori della Giunta Utv non ricevono compensi per la carica che svolgono in seno all’Unione: ringrazio tutti per l’impegno a ragionare in una logica più ampia e condivisa, a servizio del territorio. Auguro alla Giunta dell’Unione Terre Verdiane Buon Lavoro» ha detto il presidente Iaconi Farina.

Un’altra novità messa in campo dal presidente Utv sono gli incontri di Giunta ogni volta in un Comune diverso: «La sede per le riunioni di Giunta è stata per alcuni anni Fontanellato, in Rocca Sanvitale:  la scelta era logica e motivata dalla centralità territoriale che rendeva il paese comodamente raggiungibile da tutti. Da qualche mese abbiamo deciso di convocare la Giunta ogni volta in un diverso Comune dell’Unione, proprio per dare valore a tutti, per creare rete e relazioni maggiori».

La Giunta in carica risulta  quindi così composta: Salvatore Iaconi Farina, presidente dell’Unione Terre Verdiane, sindaco di Soragna. Tra i settori che segue: Personale, provvedimenti inerenti la Sicurezza - Polizia Municipale, Comunicazione e Informazione. Giorgio Quarantelli, vicepresidente dell’Unione Terre Verdiane, sindaco del Comune di Roccabianca, assessore nell’Unione Terre Verdiane con la delega ad adottare provvedimenti a Pubblica Illuminazione e Protezione Civile. Domenico Altieri, sindaco del Comune di Fontanellato, assessore nell’Unione Terre Verdiane con delega allo Sviluppo della gestione associata di funzioni e servizi – attuazione L.R. 21/2012 e all’Europrogettazione. Nicola Bernardi, sindaco del Comune di Trecasali, assessore nell’Unione Terre Verdiane con la delega ad adottare provvedimenti inerenti il SIT-SIA (Sistemi Informativi, Informatici e Telematici), Catasto e Rischio Sismico. Mario Cantini, sindaco di Fidenza, assessore con delega al Bilancio. Antonio Dodi, sindaco del Comune di San Secondo Parmense, assessore nell’Unione Terre Verdiane con la delega ad adottare provvedimenti inerenti alla Formazione, al S.u.a.p. e allo Sviluppo sostenibile del territorio. Filippo Fritelli, sindaco del Comune di Salsomaggiore Terme con delega al Turismo e Promozione del Territorio. Maria Giovanna Gambazza, sindaco del Comune di Busseto, assessore nell’Unione Terre Verdiane con la delega allo Sviluppo della gestione associata ed integrata della rete dei servizi alla persona. Massimiliano Grassi, sindaco del Comune di Fontevivo, assessore nell’Unione Terre Verdiane con delega ai Rapporti esterni istituzionali e di rappresentanza e alla Gestione Calore.  S.L.

 

Giunta Unione terre verdiane