Sei in Archivio

BRUXELLES

Datagate: Reding, posta spada Damocle a Usa

Presentate 13 condizioni revisione norme protezione dati

27 novembre 2013, 21:29

(ANSA) - BRUXELLES, 27 NOV - "Abbiamo imposto una spada di Damocle" sugli Stati Uniti perché rivedano le norme sulla protezione dei dati per i cittadini europei. Lo ha detto la vicepresidente della Commissione Europea Viviane Reding ufficializzando che Bruxelles ha posto 13 condizioni per la revisione dell'accordo 'Safe Harbor' entro l'estate 2014. "Obama e Holder hanno detto che una migliore protezione dei dati sia per i cittadini americani sia per quelli dei paesi alleati è necessaria", ha aggiunto Reding.

© RIPRODUZIONE RISERVATA