Sei in Archivio

rifiuti

Raccolta differenziata: perchè a Parma non riusciamo a farla bene?

La parola ai lettori

28 novembre 2013, 12:30

Raccolta differenziata: perchè a Parma non riusciamo a farla bene?

"I mucchi di sacchetti della spazzatura fanno brutta mostra di sè nelle vie del quartiere. Debutto con caos nel primo vero giorno di differenziata spinta al Montanara, dove sono spariti i cassonetti dalle strade. Alla prova del nove il quartiere arriva con il punto informativo di largo VIII Marzo curiosamente già chiuso."

E' la cronaca di ieri. Ma è anche l'ennesima cronaca del genere da quando la cosiddetta raccolta differenziata "spinta" è stata estesa nei quartieri della città.

Di sicuro qualcosa non funziona al meglio. E qui inizia il ping-pong delle responsabilità. Molti lettori, infatti, attribuiscono le colpe di ciò che non va nella differenziata parmigiana al sistema avviato dal Comune (giorni di raccolta, mancanza iniziale di adeguate informazioni, ecc.). ma non si può negare che spesso alla base degli spettacoli di degrado che si vedono in varie zone della città c'è proprio il mancato rispetto delle regole, e più in generale un senso civico che oggi a Parma non è a grandi livelli (si veda la gallery "Il parco dell'inciviltà" con gli scatti al parco Falcone-Borsellino/ex Eridania). E non sono pochi a chiedersi: com'è che a Parma ci sono tanti problemi quando in tante altre città (comuni parmensi compresi) la differenziata fila via liscia da anni ?

A questo punto, vorremmo che a confrontarsi fossero i lettori. Per capire da una parte che cosa possiamo fare di più e di meglio noi cittadini; e dall'altra che cosa si può o si deve effettivamente cambiare rispetto al sistema di raccolta.

La parola a voi: inviate foto e segnalazioni attraverso lo spazio commenti o scrivete a sito@gazzettadiparma.net