Sei in Archivio

langhirano

Filo diretto con le imprese: il segreto di 40 anni del «Gadda»

L'ex Itsos festeggia con nuovi corsi che guardano all'Europa

16 dicembre 2013, 21:23

Filo diretto con le imprese:   il segreto di 40 anni del «Gadda»

 

L’istituto superiore «Gadda» di Langhirano compie quarant’anni. Tantissimi studenti e molti insegnanti hanno occupato le aule e hanno attraversato i portoni della scuola superiore di via XXV Aprile, che tutti in paese continuano a chiamare familiarmente con il nome originario di Itsos, quando ancora era un istituto sperimentale.
Il suo carattere di «sperimentazione» si esprimeva con un piano curriculare particolare, con l’introduzione di discipline diverse e materie nuove rispetto agli istituti di indirizzo tradizionale. Per alcuni versi il Gadda è stato un precursore del cambiamento, con l’introduzione di numerosi laboratori e con la capacità di intercettare l’esigenza di modernità degli studenti e le richieste del mondo del lavoro. Agli originari indirizzi di studio di stampo tecnico, quello informatico e quello economico, recentemente si è aggiunto un terzo indirizzo professionale in «manutenzione e assistenza tecnica», con cui si ha accesso già dalla fine del terzo anno a una qualifica professionale immediatamente spendibile nel mercato del lavoro. Il vento del cambiamento continua poi a soffiare, portando alla continua valorizzazione della scuola sia dal punto di vista strutturale che didattico, come illustrano gli insegnanti Paolo Dall’Olio e Antonella Antonuccio. «L’edificio è stato riqualificato con l’istituzione di nuovi spazi di studio ed efficienti laboratori. Dal punto di vista dell’offerta formativa, l’indirizzo economico ha elaborato diversi progetti che consentono di arricchire le competenze economico-aziendali, inoltre lo studio delle lingue straniere (due per l’intero corso dei cinque anni) si è ampliato con la previsione di un corso di spagnolo, e con i corsi di preparazione alle certificazioni linguistiche e con la possibilità di stages all’estero. E per quanto riguarda le tecnologie informatiche, è stato predisposto il corso di preparazione per la patente europea del computer e la scuola si è accreditata come sede di esami. Quanto all’aspetto più professionalizzante, sono stati avviati progetti che garantiscono agli alunni l’acquisizione di competenze «sul campo», attraverso visite ad imprese del territorio e stages ».
L’obiettivo è un diploma spendibile e il sindaco Stefano Bovis sottolinea l’efficacia dell’offerta formativa in raccordo con la realtà del lavoro: «I nuovi indirizzi didattici istituiti, la collaborazione sempre più stretta con gli enti e le attività produttive del territorio, l’interazione con i parchi testimoniano l’apertura di questa scuola e la sua capacità di formare i futuri dirigenti del territorio». La risposta dal territorio non si è fatta attendere: il prosciuttificio Fratelli Galloni e il Salumificio Tanara Giancarlo siedono nel Comitato tecnico scientifico dell’istituto, un organismo che opera proprio per il raccordo e la collaborazione sempre più stretta tra scuola e mondo del lavoro.