Sei in Archivio

AUTO

Rinnovo della patente: addio al tagliando, ora bisogna rifarla

E' in vigore il nuovo sistema. L'Aci: «Fino al 9 febbraio fase transitoria»

09 gennaio 2014, 19:30

Rinnovo della patente: addio al tagliando, ora bisogna rifarla

 

Luca Molinari

Oggi entra in vigore la nuova procedura per il rinnovo della patente. A partire dal 9 febbraio non sarà più rilasciato il classico tagliando adesivo con la nuova scadenza, ma verrà inviato un duplicato. Questo mese servirà alle varie strutture ad adeguarsi al nuovo iter previsto dal ministero delle Infrastrutture e dei trasporti.
In sostanza, andrà gradualmente in pensione la vecchia patente cartacea. Se infatti fino ad oggi era possibile rinnovare il proprio documento di guida applicando un semplice tagliando - soltanto se la patente era in buone condizioni -, d’ora in avanti verrà inviato un duplicato della patente a casa propria. Il nuovo iter avverrà in maniera telematica, ma i cambiamenti per chi dovrà rinnovare la patente saranno minimi.
Come avviene attualmente, per sbrigare le varie pratiche bisognerà recarsi, tra l’altro, nelle autoscuole, all’Ausl oppure all’Aci. Per aggiornare la patente serviranno inoltre delle nuove foto-tessere. Il medico che effettuerà la visita per l’idoneità alla guida si connetterà al sito www.ilportaledellautomobilista.it dove inserirà eventuali prescrizioni (ad esempio l’uso degli occhiali durante la guida). Verranno inseriti telematicamente anche gli estremi della patente da rinnovare e la scansione di una nuova foto dell’interessato. Sarà quindi stampata una ricevuta che attesterà la validità dell’operazione. Tale ricevuta consentirà di poter guidare fino all’invio della nuova patente. I costi per la procedura del rinnovo dovrebbero rimanere invariati.
«Fino al 9 febbraio - spiega Mario Verderosa, direttore dell’Aci di Parma, assieme a Cesare Lorenzani - è prevista una fase transitoria di sperimentazione della nuova procedura. In questo periodo le strutture abilitate al rinnovo delle patenti si adegueranno gradualmente al nuovo sistema».
Di fatto, difficilmente prima del 9 febbraio prossimo avverranno dei rinnovi con le nuove modalità. «Per gli utenti - proseguono Verderosa e Lorenzani - i cambiamenti saranno minimi a livello di procedure e anche i costi dovrebbero rimanere invariati».
L’unica vera novità sarà rappresentata dall’addio alla vecchia patente cartacea. «Chi possiede ancora una patente cartacea - precisano - al momento del rinnovo non potrà più ottenere il classico tagliando adesivo, ma riceverà a casa un duplicato della patente».