Sei in Archivio

OrtoGiardinoBalcone

Le piante succulente

Di Mara Troni

05 febbraio 2014, 09:01

Le piante succulente

 

Le piante succulente sono considerate facili da coltivare, in realtà hanno bisogno di molte cure mirate.
Le difficoltà aumentano quando gli esemplari sono di piccola taglia perché il sistema pianta, inteso come insieme di organismo e terreno, è in balia degli eventi esterni.
In altre parole di fronte a forti stress idrici le piante «grasse» di piccola taglia sono le prime a morire perché hanno modeste riserve d’acqua. Per evitare insuccessi nella creazione di una composizione di piccole succulente, è fondamentale lasciare le piantine nei contenitori di partenza in modo che ognuna possa mantenere la propria individualità.
Il contenitore ideale deve avere una profondità tale da sopravanzare l’altezza dei vasetti di alcuni centimetri.
Sul fondo del contenitore va quindi disposto un drenaggio composto da sassolini o argilla espansa, in questo modo l’acqua in eccesso andrà sul fondo e poi evaporerà.
I vasetti in plastica, con le piccole succulente, vanno disposti in modo che il loro bordo resti un centimetro sotto il livello del contenitore.
Le piante vanno distanziate per evitare che le eventuali spine feriscano gli esemplari vicini.
Con lo stesso materiale usato per il drenaggio riempite gli spazi liberi e i vasi in modo da nasconderli alla vista.