Sei in Archivio

iniziativa

#EntraeScatta in Pilotta: le foto tra i gioielli dell'arte

Da domani saranno esposte le immagini dei vincitori del concorso promosso dalla Soprintendenza

12 febbraio 2014, 19:35

#EntraeScatta in Pilotta: le foto tra i gioielli dell'arte

 

Le fotografie premiate dal concorso fotografico #EntraeScatta stanno per tornare in Pilotta: da domani, alle 17, e fino alla fine del mese saranno esposte le immagini dei vincitori in Galleria Nazionale a fianco dei due grandi Colossi in basanite di epoca romana che la duchessa Maria Luigia aveva fatto sistemare qui fin dal XIX secolo.
Promosso dalla Soprintendenza per i Beni storici artistici ed etnoantropologici di Parma e Piacenza, #EntraeScatta è il concorso fotografico che si è tenuto da sabato 26 ottobre a domenica 3 novembre scorsi e che ha fatto conoscere e valorizzare il complesso monumentale della Pilotta e delle istituzioni che vi sono ospitate (Galleria Nazionale, Teatro Farnese, Biblioteca Palatina e Museo Archeologico) attraverso un approccio diretto e coinvolgente, da parte di un pubblico ampio e diversificato.
Saranno esposte le dieci foto più votate dai navigatori del web insieme ad altre cinque immagini che hanno ricevuto la menzione della giuria: un’occasione per invitare il pubblico a continuare a fotografare, continuando a inviare gli scatti più curiosi e i momenti più personali della propria visita in Pilotta, condividendoli sulla pagina Facebook della Galleria Nazionale di Parma, su Twitter o Instagram, usando sempre l’hastag #EntraeScatta.
Varie le iniziative in programma domani, comunque. In Galleria Nazionale il pomeriggio proseguirà alle 18 con l’incontro di due opere dell’artista romana Giosetta Fioroni, importante protagonista dell’arte contemporanea italiana che offre con i suoi lavori una riflessione originale sul sentimento amoroso, attraverso un codice espressivo non convenzionale.
Un'opera, «L’Amour» (1962), più legata alla pittura americana dell’Espressionismo astratto, e «Cuore e preludio» (1982), in cui più evidente si fa il dialogo con la letteratura e i poeti contemporanei, filtrato dal percorso della memoria e dei ricordi dell'infanzia. I dipinti provengono dalle collezioni dello Csac (Centro studi e archivio della comunicazione dell’Università di Parma) e sono presentati temporaneamente alla Galleria Nazionale in un'ottica di scambio e di collaborazione tra i due istituti, con l’intento di promuovere la conoscenza e la valorizzazione del patrimonio culturale cittadino, offrendo al pubblico percorsi di visita e confronti inediti, che intrecciano rapporti nuovi e singolari.
Un modo diverso per anticipare anche la festa di San Valentino: a presentare le opere, per un San Valentino alternativo, sarà Gloria Bianchino, direttrice del Csac e docente di Storia dell’arte contemporanea del Dipartimento di lettere, arti, storia e società dell’Università di Parma.
Per informazioni: Soprintendenza per i Beni storici e artistici di Parma (tel. 0521 233309- 233617; e-mail: gallerianazionaleparma@beniculturali.itr).