Sei in Archivio

La Ferrari c'è, allarme Red Bull

Dopo il primo giorno di test in Bahrain Alonso è secondo dietro Hulkenberg. Vettel in pista dopo 5 ore e per soli 14 giri prima di un guasto.

19 febbraio 2014, 17:40

La Ferrari c'è, allarme Red Bull
Una piccola paura per la Ferrari, una grande e crescente preoccupazione in casa Red Bull che ormai si sta tramutando in un autentico allarme. Questo l'esito della prima giornata di test della Formula 1 in Bahrain.

Il tempo più rapido è stato ottenuto da Nico Hulkenberg su Force India, che ha preceduto la rossa di Fernando Alonso e le convincenti Mercedes e McLaren condotte rispettivamente da Hamilton e Magnussen.

L'asturiano ha trattenuto il fiato quando, nel corso dell'installation lap mattutino, un trafilaggio d'olio aveva provocato una grande nube bianca di fumo. Fortunatamente, però, niente di rotto.

Decisamente peggiori i problemi in casa Red Bull: Sebastian Vettel ha dovuto attendere cinque ore prima di riuscire a portare in pista la sua RB10, salvo doverla fermare dopo soli 14 giri per noie meccaniche: si parla di problemi al brake-by-wire.

Non è andata meglio alla Lotus, anch'essa motorizzata Renault: Romain Grosjean è riuscito ad effettuare solo otto tornate.

Test Formula 1 2014 Bahrain – 1a giornata:
1. N.Hulkenberg -Force India- 1.36.880 - 78 giri
2. F.Alonso -Ferrari- 1.37.879 - 64 giri
3. L.Hamilton -Mercedes- 1.37.908 - 74 giri
4. K.Magnussen -McLaren- 1.38.295 - 81 giri
5. S.Vettel -Red Bull- 1.40.224 - 14 giri
6. A.Sutil -Sauber- 1.40.443 - 81 giri
7. R.Frijns -Caterham- 1.42.534 - 67 giri
8. D.Kvyat -Toro Rosso- 1.44.346 - 5 giri
9. R.Grosjean -Lotus- 1.44.832 - 8 giri
10. F.Massa -Williams- no time - 5 giri
11. J.Bianchi -Marussia- no time - 3 giri.

notizie calcistiche

{{title}}
RIAPERTURE

Divisi dalle rive del Po finalmente insieme

{{title}}
SUI BINARI

In stazione, chi va e chi viene. L'importante è riabbracciarsi

{{title}}
SOS NON UDENTI

Mascherine trasparenti? Sono introvabili