Sei in Archivio

Le Band di provincia

Lolliz

"Tutti per uno e uno per tutti": attorno a Lorenzo un gruppo di moschettieri per musica a 360 gradi

di Damiano Ferretti -

21 febbraio 2014, 07:55

Lolliz

 

Quando si esibiscono sul palco riescono sempre a trasmettere tutta loro infinita energia che ogni qualvolta va a braccetto con una grande unione d’intenti ed un’insolita compattezza del sound. Hanno uno sterminato repertorio musicale che spazia tra rock, pop, dance, funky e quant’altro abbia mai «scalato» una classifica: in scaletta troviamo brani di Vasco Rossi, Ligabue, Aerosmith, Bon Jovi, Michael Jackson, Battisti, Zucchero e U2, oltre ai grandi classici dance italiani e stranieri.
Da più di dieci anni, i «Lolliz» - la nota cover band parmigiana nata nel lontano 2001 - riscuotono successo nei locali e nelle discoteche di tutta Italia ma non solo. Il gruppo è composto da quattro musicisti professionisti di assoluto livello: il cantante è Lorenzo Campani - la vera figura di spicco dei «Lolliz», tanto che ultimamente la band si identifica con l’appellativo «Lorenzo Campani Akustico» - già voce della band di Maurizio Solieri, della Steve Rogers Band e dei ClanDestino ed è nel cast del decennale del musical «Notre Dame de Paris» nel quale alterna l’interpretazione dei personaggi di Clopin e Quasimodo; il chitarrista Michele Bettali è turnista, autore e compositore con un’esperienza pluriennale sui palchi di locali e tour in tutta Italia, Europa e Stati Uniti; Stefano Carrara, invece, è stato il bassista di Eugenio Finardi, Cristina Donà, Bossa Nostra e autore di brani dance (come ad esempio «The Summer Is Magic») ed ha, inoltre, remixato tra gli altri per Zucchero ed Anastacia. Completa il quartetto, il batterista Emi Pierro, turnista live e in studio che vanta collaborazioni con musicisti di livello nazionale e internazionale. Come un fiume in piena, raccontano volentieri e con grande umiltà la storia della loro cover band. A partire dalla scelta curiosa, anche se non banale, del nome di questa formazione che si identifica totalmente nell’immagine e nella voce di Lorenzo Campani, per gli amici «Lollo» e proprio da questo soprannome è nata la band.
«Il nome “Lolliz” - spiega Michele Bettali - lo abbiamo scelto all’epoca perché volevamo identificarci con un termine che rimandasse in qualche modo a Lorenzo: “Lolliz” è, in realtà un modo per poter riconoscere più persone in un unico nome facendo, nel contempo riferimento alla figura centrale del nostro cantante che l’anno scorso ha partecipato al talent show “The Voice of Italy” e possiede la grande qualità di avere sempre una innata comunicatività con il pubblico, e non solo quando canta». I «Lolliz» non hanno un genere specifico di riferimento anche se, fin dagli esordi, hanno puntato al pop moderno, ovvero alla musica più voga in quel momento: «Da Lugano a Noceto per arrivare a Roma e fino ad Alberobello - raccontano i “Lolliz” -, abbiamo suonato di tutto, da Battisti ai Metallica fino alla dance anni ’70: il nostro repertorio è davvero infinito ed essendo una cover band, il nostro obbiettivo è quello di divertirci e, nello stesso, divertire il pubblico che ci sta di fronte». Questi i prossimi appuntamenti: mercoledì 26 febbraio si esibiranno allo Shakespeare Restaurant Cafè, venerdì 28 al Dadaumpa e sabato 1° marzo al circolo Giovane Italia.

Chi sono
Classe e talento indiscutibili
Sono in quattro e le loro capacità strumentali e vocali fanno sempre la differenza insieme al loro entusiasmo e all'affiatamento: alla voce c’è il 40enne Lorenzo Campani di Reggio Emilia, alla chitarra si esibisce, invece, il 38enne parmigiano Michele Bettali mentre al basso troviamo Stefano Carrara - 45 anni, originario di Parma -. Completa la band il batterista Emi Pierro, 33enne originario di Modena.

 

Sul web
Le loro «chicche» sono on line
I Lolliz hanno un curriculum di tutto rispetto: da Mietta a Claudio Baglioni per arrivare ai Funky Company e Lucio Dalla. Le loro produzioni spaziano dalla dance fino al rock. Per essere aggiornati: www.lorenzocampani.it, su Facebook alla pagina Lorenzo Campani che conta oltre 3.600 like oppure su YouTube (www.youtube.com/user/Lo-
renzoCampani) e Flickr (http://www.flickr.com(pho-
tos/LorenzoCampani).