Sei in Archivio

MICROCRIMINALITA'

«Le sono caduti dei soldi». E intanto le rubano la borsa

La vittima, distratta da un balordo, aveva appena prelevato mille euro

04 marzo 2014, 20:53

«Le sono caduti dei soldi». E intanto le rubano la borsa

 

Un investimento di una quindicina di euro per un guadagno di oltre mille. Detto così sembra un ottimo affare: in realtà è una sfacciata truffa purtroppo andata a segno. Teatro del colpo la filiale della Credem di via Emilia Ovest. E protagonisti, da una parte, un malvivente abile e determinato. E dall'altro una donna, vittima incolpevole che ora ha appreso suo malgrado la lezione.
Tutto si è svolto in una manciata di secondi nella mattina di giovedì, intorno alle 9, quando una donna è entrata nella filiale per ritirare una somma di un migliaio di euro. Per lei era una soltanto una operazione di routine, da fare senza pensarci troppo: ma qualcuno evidentemente la stava tenendo d'occhio. Non si spiegherebbe altrimenti quanto avvenuto poco dopo quando la vittima ancora del tutto tranquilla, è uscita dalla porta della banca ed è stata avvicinata da un uomo. Di lui si sa poco: solo che era di carnagione chiara, con accento italiano. E pronto a colpire. Ma questo dettaglio è risultato chiaro solo in un secondo momento quando la donna, appena uscita dalla banca, si è sentita apostrofare da quello sconosciuto.
«Signora, faccia attenzione, le sono caduti dei soldi», ha mormorato l'uomo con finta cortesia. E la donna c'è cascata. Buttato l'occhio a terra ha notato infatti alcune banconote da cinque euro. E senza timori si è chinata per raccoglierli ringraziando quell'uomo così cortese. Almeno in apparenza. Si perchè lo sconosciuto di colpo ha smesso l'aria di protettiva attenzione ed è scattato. Il balordo infatti si è avvicinato alla donna attenta a raccogliere le banconote e le ha strappato la borsa. Quindi è partito a gambe levate verso una macchina parcheggiata poco lontano dove, forse, lo attendeva un complice. Quindi la macchina p svanita sgommando mentre la donna, impietrita, è riuscita solo a chiedere aiuto. Sul posto, poco dopo, sono arrivati gli uomini delle volanti che hanno raccolto le poche indicazioni utili per identificare il malvivente e hanno iniziato una perlustrazione della zona. Ma il ladro era già lontano.
E' la prima volta che una truffa del genere viene messa a segno nella nostra zona. Anche se le sfumature e le versioni sono diverse e già in passato i balordi avevano preso di mira i clienti delle banche distraendoli e sottraendo loro contanti e tessere bancomat. Una delle tecniche più evolute, ma già sfruttata in diverse zone, prevede una ulteriore capacità da parte dei banditi che si concentrano sui correntisti intenti ai prelievi al bancomat. In questo caso, sfruttando la solita scusa («le sono caduti i soldi») i banditi, che lavorano in copia riescono a prelevare la tessera bancomat che la vittima sta usando e sostituirla con una altra.
Poi con tutta calma la usano per prelevare il massimo del denaro possibile.
Per la vittima la sola compensazione sono i 5 euro buttati a terra per distrarla. lu.pe.