Sei in Archivio

Primarie del Pd

Sorbolo: affluenza alle stelle. E Cesari batte la Zanichelli

Il sindaco sconfitto pesantemente. Alle urne in 1427. Il vincitore: «Grazie a tutti quelli che hanno creduto nel cambiamento»

di Cristian Calestani -

20 marzo 2014, 15:37

Sorbolo: affluenza alle stelle. E Cesari batte la Zanichelli

 

SORBOLO - Vince la voglia di cambiamento a Sorbolo. Nicola Cesari – 34 anni ex assessore allo Sport, alle Politiche giovanili e Tempo libero ed attuale consigliere comunale e dell’Unione Bassa Est Parmense – è il candidato sindaco del Partito democratico di Sorbolo in vista delle elezioni amministrative del prossimo 25 maggio. Così ha deciso oltre la metà dei 1427 elettori sorbolesi che per tutta la giornata di ieri hanno raggiunto il seggio del Pd all’interno del centro civico di via Gruppini.
Cesari ha ottenuto 765 voti pari al 54,06%, precedendo il sindaco uscente Angela Zanichelli (341 voti pari al 24,10%) e l’ex assessore all’Ambiente Massimo Petrelli (309 voti pari al 21,84%). «Ringrazio chi mi ha sostenuto e chi ha creduto nelle mie idee di cambiamento» le prime parole da candidato sindaco del Pd di Nicola Cesari che ieri si è diviso tra la presenza al seggio e gli impegni calcistici tra i pali del Sorbolo in campo nel derby contro il Mezzani battuto per uno a zero.
«L’elettorato di Sorbolo che si riconosce nel centrosinistra ha dimostrato di voler cambiare – ha aggiunto Cesari -. E’ una vittoria che dedico a tutti quelli che hanno creduto in me e nelle mie idee sin dai tempi in cui ero consigliere e poi assessore. Un ringraziamento va anche al partito che mi ha permesso di partecipare alle primarie e ai due candidati che si sono confrontati con me».
In chiave futura la netta vittoria di Cesari apre ora una fase di confronto all’interno del partito. «Ci troveremo presto per discutere di questo risultato – ha dichiarato Cesari – e valutare cosa fare. Di sicuro continuerò a pormi in ascolto della gente. Sono pronto a confrontarmi con tutti perché in gioco c’è il futuro di Sorbolo e non di una singola corrente di pensiero».
La vittoria di Cesari è arrivata dopo un’intensa giornata al seggio di via Gruppini. Centinaia i cittadini che già nella mattinata avevano espresso la loro preferenza. Poi l’afflusso è rimasto costante sino alla chiusura. Non sono mancati alcuni momenti di tensione tra i candidati dovuti al rispetto delle regole delle primarie, ma la situazione non è mai sfuggita di mano. Quindi lo spoglio, terminato intorno alle 22, durante il quale Cesari è balzato subito in testa. «C’è stata una partecipazione doppia rispetto alle primarie di cinque anni fa – il commento della segreteria del Pd di Sorbolo Roberta Gennari -. Il risultato testimonia una volontà di cambiamento da parte della gente. Ora ci aspettiamo una grande partecipazione alle urne anche il prossimo 25 maggio per il voto delle amministrative».