Sei in Archivio

MEDESANO

Giovanelli, addio alla maggioranza

«La ricandidatura di alcuni assessori è un errore, serve un ricambio»

di Giuseppe Labellarte -

27 marzo 2014, 21:05

Giovanelli, addio alla maggioranza

 

A due mesi dalle amministrative di domenica 25 maggio, il consigliere con delega alle Politiche giovanili Michele Giovanelli ha annunciato l'uscita dal gruppo di maggioranza e il passaggio in una nuova lista civica.
Entrato in consiglio comunale a 23 anni, Giovanelli ha fatto parte della maggioranza nelle due amministrazioni di Roberto Bianchi, venendo rieletto nel 2009 come 5° più votato degli eletti e riconfermando il grande appeal del 33enne di Varano Marchesi sull’elettorato giovanile. Sulla sua decisione Giovanelli ha precisato: «Ringrazio il sindaco Bianchi,  perché conferendomi la delega alle Politiche giovanili mi ha dato la possibilità di portare a termine una serie importante di iniziative per i giovani del nostro territorio. Ricoprendo questo incarico ho partecipato alla realizzazione di importanti progetti tra cui un Centro di aggregazione giovanile, una Consulta giovanile e un punto “Informagiovani”. Anche se non faccio più parte dell’amministrazione, nell’ultimo periodo ho lavorato a molti nuovi progetti per i giovani che saranno presentati nei prossimi mesi».
Chiarendo i motivi per cui ha lasciato la maggioranza spiega: «Non c’è nulla di personale e nessuna polemica. Credo che alla base della costruzione della nuova squadra elettorale dell’attuale gruppo di maggioranza manchi un principio fondamentale, quello del rinnovamento. La ricandidatura degli assessori uscenti che, per 10 anni, hanno amministrato il territorio, di certo non aiuterà l’inserimento di nuovi soggetti in giunta. Se i primi cinque anni dell’era Bianchi sono stati positivi, nei successivi cinque l’attività amministrativa ha subito un rallentamento dovuto sia  alla crisi economica generale, sia al fatto che parte della squadra è apparsa appagata del successo elettorale del 2009. Per questo credo che la ricandidatura di alcuni assessori sia un errore. Dopo 10 anni è fisiologico un ricambio generazionale, per portare freschezza e dinamismo. Come farà una squadra già stanca ad amministrare il Comune per altri 5 anni? Inoltre - aggiunge - la presenza nella nuova lista del sindaco uscente porterà sicuramente un bagaglio d’esperienza importante all’interno della squadra, ma credo anche che, in caso di vittoria, la sua sarà una presenza pesante con la quale il nuovo sindaco dovrà sempre confrontarsi e questo potrebbe essere un elemento d’instabilità».
Parlando della civica che appoggerà alle prossime elezioni, Giovanelli ha poi spiegato: «Stiamo lavorando ad un soggetto politico nuovo, composto da uomini e donne liberi che vogliono spendersi per il bene del nostro territorio. Vogliamo presentare ai medesanesi una squadra altamente competitiva in grado di amministrare con amore, passione e senso civico, aprendoci ai cittadini e coinvolgendoli nelle scelte importanti per il nostro futuro».