Sei in Archivio

Bedonia

A Bedonia Maloberti in campo alla guida di una lista civica

E il sindaco Berni dovrebbe ricandidarsi

di Giorgio Camisa -

01 aprile 2014, 21:25

A Bedonia Maloberti in campo alla guida di una lista civica

E’ Bruno Maloberti nato a Genova nel 1959, ex odontotecnico ora direttore di un’azienda agricola con produzione e vendita di latticini e salumi locali in Alta Valceno, sposato con una figlia a rompere il silenzio pre-elettorale che regna a Bedonia e dintorni.
«Mi candido a sindaco di Bedonia, non ho niente da nascondere e tanto meno pretattiche o giochi di squadra da velare, ha spiegato ieri Maloberti. Non sono sicuramente in grado di presentarvi la squadra ed il programma completo, qualche giorno ancora e poi sarà tutto ufficializzato».
Bruno Maloberti, che sarà a capo di una lista civica, non è una figura nuova dell’ambito politico locale: ex Lega Nord-Forza Italia, capogruppo di minoranza nel consiglio comunale di Albareto, è stato consigliere nell’ultima legislatura della Comunità Montana Ovest ed è ancora membro di altri enti o associazioni della Valtaro.
«Dopo aver sentito alcuni amici ho deciso di candidarmi, credo che Bedonia possa essere amministrata in modo diverso da quella attuale - continua Maloberti -. Sia chiaro non ho niente contro il sindaco uscente Berni, anzi mi congratulo con lui, ma alcuni passaggi amministrativi non credo abbiano portato grandi benefici alla montagna».
Maloberti è già in campagna elettorale e anticipa qualcosa di quello che sarà il suo programma: «Prima di tutto non svendere in continuazione beni e servizi territoriali che saremmo ben capaci di gestire noi e poi essere più sicuri di noi stessi, voglio dire non prendere tutto per oro colato quello che ci viene recapitato dall’alto e delegare ad altri i nostri impegni».
Intanto circolano voci nei corridoi del palazzo municipale di Piazzale dei caduti per la Patria secondo le quali il sindaco Carlo Berni a giorni scioglierà la riserve e annuncerà la sua ricandidatura. Ma probabilmente un’altra formazione, ancora in cantiere potrebbe inserirsi nella lotta elettorale tra Maloberti e il sindaco uscente.