Sei in Archivio

Terenzo

Terenzo, il tempo delle decisioni

Gli schieramenti alla ricerca dei candidati alla carica di sindaco

di Valentino Straser -

03 aprile 2014, 22:35

Terenzo, il tempo delle decisioni

Stanno procedendo nella più totale riservatezza i lavori per la composizione delle liste che concorreranno per le elezioni amministrative del Comune di Terenzo, in agenda il prossimo 25 maggio. La vigilia preannuncia un confronto serrato fra l’attuale maggioranza e l’opposizione, come testimoniano i toni della protesta sollevata nei giorni scorsi a Terenzo in merito all’Unione dei Comuni, avvenuta poco prima dell’inizio della Giunta dell’Unione.
Forse più di due liste
A oggi, secondo indiscrezioni e «voci di corridoio», sono almeno due le liste che si misureranno per la corsa al parlamentino locale e per l’elezione del primo cittadino di Terenzo. L’attuale sindaco Maria Cattani, dopo due mandati consecutivi, forse, potrebbe ricandidarsi anche una terza volta a seguito della recente approvazione al Senato del Disegno di legge «Del Rio» che contiene le norme sull'aumento del numero dei consiglieri comunali nei comuni fino a 3.000 abitanti (da 6 a 10), la reintroduzione delle giunte nei comuni con meno di 1.000 abitanti e il terzo mandato per i sindaci dei comuni con popolazione inferiore ai 3.000 abitanti.
Più nomi in lizza
Ma sembra tuttavia più probabile che l’attuale maggioranza stia valutando la possibilità di candidare alla poltrona di primo cittadino un consigliere uscente, scelto fra una rosa di candidati.
La discussione è giunta in una fase interlocutoria e solo nei prossimi giorni, forse già dalla prossima settimana, si conoscerà il volto del candidato.
Anche l’opposizione, che ha come punto di riferimento Danilo Bevilacqua, capolista della lista civica «Il cambiamento» nelle consultazioni elettorali del 2009, sta accelerando i tempi per la scelta del candidato.
La candidatura di Bevilacqua, infatti, non sembra scontata e non si esclude che a guidare la lista potrà essere un «volto giovane» della politica locale.
L'incognita del gruppo Gandolfi
Naturalmente i giochi sono ancora tutti aperti, a cominciare dalle scelte che potranno maturare dai componenti della lista civica «Per Terenzo» che nel 2009, guidata da Antonio Gandolfi, ottenne il 22,6% delle preferenze.