Sei in Archivio

MEDESANO

L'assessore Perazzo: «Lascio la politica alla fine del mandato»

di Giuseppe Labellarte -

05 aprile 2014, 09:41

L'assessore Perazzo: «Lascio la politica alla fine del mandato»

Con una breve lettera, Fausto Perazzo, assessore all’Ambiente nella giunta Bianchi per due i mandati consecutivi, ha comunicato la decisione di voler abbandonare la politica con la fine dell’attuale mandato. Una scelta che porta con sé qualche rammarico per le cose non fatte, secondo Perazzo, a causa principalmente dell’eccessiva burocrazia.
Nella lettera, indirizzata a giunta e dipendenti comunali, è lo stesso assessore scrive: «Sarebbe stupido dire che sono soddisfatto appieno, come amministratore mi sento parzialmente sconfitto e più di uno sono i motivi di rammarico per le pratiche che non hanno raggiunto i fini e gli scopi da me sperati. Ho sempre pensato che il bello di questo incarico fosse nell’evidente contenuto di utilità sociale, nelle sua funzione di aiuto effettivo alle persone e al “sistema paese”. Un incarico che avrebbe bisogno di meno timbri e più progetti veri, meno procedure  e più opportunità concrete per tutti, che pretende conoscenza dei territori, dei suoi attori, dei limiti e delle potenzialità di individui e comunità».
Comunali Nella lettera l’assessore prosegue rivolgendosi ai dipendenti comunali con cui ha collaborato per questi due mandati: «Va da sé che la ferita più grande siete voi, ringrazio tutti per avermi sopportato per dieci anni, per la mia tendenza alla critica a volte gratuita o eccessiva e tutti gli altri difetti che vorrete attribuirmi».
Perazzo smentisce l’esistenza di qualsiasi contrasto con l’attuale giunta, o con il sindaco Bianchi, a cui dedica un saluto e un ringraziamento. Parlando dei motivi che l’hanno portato a scrivere la lettera Perazzo ha indicato la volontà di fare chiarezza su una scelta personale.