Sei in Archivio

Ricciardo: "Deluso dalla sentenza"

"Non mi aspettavo molto da questo appello, la nostra macchina sta migliorando".

17 aprile 2014, 15:40

Ricciardo:
“Sono un po' deluso, ma allo stesso tempo avevo già capito tutto a Melbourne. Sono passato da un punto molto alto a uno molto basso, ma non mi aspettavo molto da questo appello”.

Daniel Ricciardo ritorna sulla sentenza della Fia che ha respinto il ricorso presentato della Red Bull contro la squalifica del pilota australiano dopo il secondo posto ottenuto nel Gran Premio d'Australia. Ricorso in cui Ricciardo confidava molto, ma la risposta giunta recentemente da Parigi non è stata per lui favorevole.

Per quanto riguarda invece il gp della Cina, il pilota è convinto che la Red Bull stia pian piano trovando il bandolo della matassa per tornare ad ambire alla vittoria, ma allo stesso tempo è convinto che la Mercedes avrà il lungo rettilineo, che è la caratteristica peculiare di questo tracciato, come punto di vantaggio.

“La macchina sta migliorando - ha commentato Ricciardo -. Guardando indietro alla prestazione del Bahrain, posso dirmi soddisfatto. Ovviamente non ci aspettiamo una competitività pari a quella della RB9, ma abbiamo capito diverse cose che potrebbero garantirci un bel passo in avanti”.

“Lo Shanghai International Circuit richiede un buon compromesso tra aerodinamica e velocità di punta, con quest'ultima fondamentale nel rettilineo opposto a quello dei box, punto di forza della Mercedes”.

Ricciardo: