Sei in Archivio

Cibusland: il "fuori salone"

Un palinsesto all'insegna di Cibo e Gusto

03 maggio 2014, 01:15

Cibusland: il

Alla vigilia dell'ijaugurazione di Cibus, Parma diventa il Centro Food and Beverage: Made in Italy & Italian Style da sabato 3 a giovedì 8 maggio 

CIBUSLAND
FOOD EXPERIENCE PLACE TASTE&BUY
un’esperienza di assaggio e acquisto dei prodotti direttamente all’interno delle location più prestigiose della città

Fiere di Parma con il Comune di Parma lancia Cibusland, il “fuori salone” dedicato a Cibus per coinvolgere foodies, food lovers e buyers in una rappresentazione del made in Italy attraverso degustazioni, showcooking, eventi ludici e culturali. Parma, città d’arte, di musica, di piaceri diffusi, ospita da sempre industrie alimentari di grande tradizione. In occasione di Cibus, in città si svilupperà in 6 giorni un palinsesto di eventi, performance e installazioni.

Tra i numerosi eventi, si distingue la preview di are@parma, il nuovo complesso urbano nato dalla riqualificazione della zona della stazione ferroviaria, in Viale Giovanni Falcone, destinato a divenire il principale punto di passaggio della città. La sua piazza e le sue soluzioni immobiliari arricchiscono la nuova stazione ferroviaria di contenuti abitativi di accoglienza, commercio e facilities per cittadini, viaggiatori e aziende: are@parma è la location di riferimento per il business nel cuore di Parma.

L’anteprima prevede eventi e performance artistiche tra cui “Terminale Rosso” di Alessia Lusandri e Rosetta Termenini, sabato 3 maggio alle ore 18, in dolce collaborazione con la focaccia di Claudio Gatti di Pasticceria Tabiano, Tabiano Terme: la lettura del simposio di Platone accompagnerà l’azione scenica a cui il pubblico interagirà degustando le leccornie presenti nell’opera. L’esibizione si trasformerà in un banchetto, un simposio “pulsante” per le persone di passaggio.
Arricchirà l’area la mostra fotografica a cura di Instagramers Emilia Romagna (@igersemiliaromagna) dal titolo “#Emiliaromagnaintavola-la cucina regionale su instagram”; inoltre assortimento di prodotti tipici locali a cura del Consorzio dei Vini dei Colli di Parma, con la realizzazione di un temporary store “Assaggia Parma”. Domenica 4 dalle 19 concerto dei Profani.
Anche il lancio del Festival del Prosciutto di Parma, che si svolgerà dal 5 al 21 settembre, partirà proprio dalla nuova stazione, in collaborazione con i Bibanesi di DA RE e il Consorzio dei Vini dei Colli di Parma.

La Galleria Centro Steccata in via Garibaldi 23, dedica al CibusLand la mostra “IL CIBO NELL’ARTE.

In Strada Garibaldi 18 presso il Parma Point, dal 3 all’8 maggio tutti i giorni dalle 9.30 alle 19.30, InfinitoDesign srl presenta “Creandum #CIBUS”, una piattaforma innovativa online visibile in vari punti della città con installazioni ad hoc. Troverete video proiezioni dove sarà visibile il portale con tutti i post condivisi dagli utenti con hashtag #CIBUS in continuo aggiornamento no stop. Creandum #CIBUS, è stato creato per raccogliere i post testuali, le immagini che faranno i visitatori, degustatori, turisti, addetti a lavori, produttori di eccellenze che vivranno Cibus e CibusLand…fissandoli in rete, su di una pagina web, in una circolare di immagini e di post che daranno vita alla mappa del gusto in città, e non solo si scopriranno le eccellenze enogastronomiche del mondo, è un modo in cui si raccontano in tempo reale le iniziative in fiera e nel fuori salone dove il protagonista, il FOOD, viene raccontato da tanti attori (espositori, aziende, giornalisti, appassionati, visitatori…). La piattaforma mette in relazione le eccellenze enogastronomiche, tutti gli attori coinvolti e un pubblico più vasto che va oltre la presenza fisica ed è quello sui social network creando un circolo virtuoso, una rete nel mondo, una nuova esperienza multimediale di coinvolgimento e interattività.

In Via Farini presso la libreria Feltrinelli il 6 e 7 maggio, ci sarà la presentazione dei libri “Ci salveranno gli Chef. Il contributo della cucina italiana alla crescita del sistema agroalimentare” con l’intervento degli autori Alessandra Moneti giornalista dell’Ansa e Denis Pantini di Nomisma. E poi “Capra & Cavoli Agricoltura e zootecnica nell’Italia di oggi. Perché niente nel nostro Paese, è più secondario del settore primario” dove insieme all’autore Franco Poggianti, interverrà Tiberio Rabboni assessore dell’agricoltura della regione Emilia-Romagna. Ai partecipanti, una bag in omaggio da La Molisana.

Nelle splendide stanze del Museo Glauco Lombardi dedicato a Maria Luigia, il Gruppo Pucci, arricchisce il fuori salone con una mostra interessante sulla storia di uno dei suoi marchi più prestigiosi, Louit Frères che produce senapi dal 1825 ad oggi; vasi, etichette e altri cimeli che hanno attraversato i secoli e hanno contribuito a creare l’heritage di uno tra i più antichi marchi del settore.

Palazzo del Governatore, prestigioso contenitore d’arte moderna e contemporanea ospiterà, dal 5 al 7 maggio dalle ore 18 alle ore 24, tre serate di food experience, showcooking e incontri riservato a Buyers e Food Bloggers, a cura di “I Love Italian Food”. Tra gli eventi, tre lezioni di food photography per foodblogger, fotografi e amanti del food a cura dell’azienda Delverde. Il 5 maggio invece, alle ore 18, si terrà la conferenza “Food: il petrolio d’Italia” dedicata al food Made in Italy, moderata da Stefano Caffarri - Direttore di Cucchiaio d’Argento – con l’intervento di Vito Gulli, Giuseppe Alai, Lorenzo Ercole, Alessandra Gambini e Alessandro Schiatti. . A seguire il 6 maggio alle ore 18 – Primo non sprecare – incontro con il Prof. Andrea Segrè: presentazione della campagna europea di sensibilizzazione “Un anno contro lo spreco” promossa da Last Minute Market.

Il giorno 7 maggio alle ore 15, sempre nell’esclusiva cornice del Palazzo del Governatore presso l’Auditorium, “KASHER, IL CIBO DAL CIELO ALLA TERRA E LA VIA EBRAICA ALL’ALIMENTAZIONE. Industria, certificazione, religione, cucina e costume. Esperienze e modelli a confronto”, organizzato dalla redazione del giornale dell’ebraismo italiano Pagine Ebraiche, edito dall’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane. Inoltre il 7 sera, B – Ventures organizzerà la Digital Food Night a partire dalle ore 18, dove start up tecnologiche incontreranno il mondo del food per presentare progetti innovativi.

Ancora, esibizioni e incontri con: Chef Stellato Walter Ferretto, Nicola Aporti (autore de “GUIDA ALLA LEGISLAZIONE CINESE DELL’INDUSTRIA ALIMENTARE”), Chef Stellato Franco Madama, Clara e Gigi Padovani (autori di “Street Food all’Italiana”), Chef Stellato Michele Biagiola, Mauro Lubrani (autore di “I LIETI CALICI DI VERDI. Il vino, la cucina, le donne, la salute nella vita del Maestro”), Monny B (video blogger collaboratrice di Gambero Rosso Cucina e Vero Cucina), Patrizia Novello (autrice de “GRANDI CHEF D’ITALIA”), Mariagrazia Picchi (autrice di “Easy Chic”), Presentazione progetto Cucina Mancina, Presentazione progetto New Technology & Food con Francesco Bombardi di Fab Lab e tanti altri…

Dal 5 al 9 maggio presso l’Archivio di Stato, si potranno apprezzare le testimonianze storico-archivistiche relative alla cultura alimentare del territorio nella mostra: “Carte… in tavola”;
in concomitanza Coldiretti presenterà “Gustosamente”, la cultura agroalimentare del territorio: prodotti di eccellenza in degustazione e vendita al Mercato regionale di Campagna Amica, allestito sotto i Portici dell’Ospedale Vecchio il 7 maggio.

Da piazza della Pilotta, i percorsi urbano sensoriali di qualità dal titolo “Fuori Menù”, con menù creativi, assaggi sfiziosi, arte e shopping per un’esperienza “sense & the city” dalla prima colazione alla cena (www.fuori-menu.it).

 


Per la prima volta in Italia, da Parigi, ParmaAlimentare conduce a Parma dal 5 al 30 maggio, il “Festival International de la Photograpie Culinaire” di Jean Pier Stephan con il Patrocinio del Comune di Parma ed in collaborazione con Fiere Parma. Sotto i Portici del Grano, una selezione di trenta opere che rappresentano il meglio delle cinque edizioni del Festival.

Per tutto il periodo e fino al 15 giugno, al Palazzo del Governatotre è allestita la mostra “IL CIBO IMMAGINARIO- 1950-1970 pubblicità e immagini dell’Italia a tavola”, a cura di Marco Panella.

Martedì 6 maggio ore 10.30 “Tipico a Tavola una APP, 100 Ristoranti, Il tuo tavolo” – c/o Consorzio del prosciutto di Parma – Presentazione alla Stampa, a cura del Cat Confesercenti e Gruppo Ristoranti della Fiepet Emilia Romagna. Al termine vi sarà un Laboratorio di degustazione di piatti tipici.

Il Consorzio Panificatori Artigiani di Parma porta in Piazza Garibaldi una simpatica iniziativa in diretta a favore di “Noi per Loro”: si potranno gustare pane fresco e focaccia, aperitivi e cultura con gli Amici del Pane ; inoltre per i più piccini laboratorio didattico “A Scuola di Pane”.
Sempre in Piazza Garibaldi, l’iniziativa “La natura nel bicchiere”, degustazioni di acqua, succhi e bibite Ploose a cura di Ferraroni Valerio.

Il Teatro Auditorium Paganini ospiterà “Italian Beautiful Mind”, una conferenza spettacolo condotta da Lorella Cuccarini a favore di trenta ore per la vita ONLUS, un’idea di Rosario Sorrentino a cura di Stefania Santini.

A Villa Malenchini – Carignano (PR) - come di consueto, De Gustibus Mostra Evento con Mercatino della Qualità, dal 9 maggio dalle ore 14 alle ore 20, fino all’11 maggio dalle ore 10 alle ore 20 (www.degustibus.parma.it).

Dal 3 maggio, in diverse location, LAT – LOVE APPROACH TOGETHER 3.0 “CAN FOOD BE ART?”,un concept di Federica Bianconi con il coordinamento dell’associazione culturale Made in Art.
LAT 3.0 si propone come una piattaforma in cui arte contemporanea e scambio culinario si offrono come strumento di intervento su un territorio di eccellenza alimentare finalizzato alla ricerca di coesione e vitalità, per approdare a nuove modalità di relazioni cittadine.

Da segnalare in Aula Magna in Via Università ,il giorno 7 maggio alle ore 14, a cura dell’Università degli Studi di Parma il Convegno “l’Università per la città. Ricerca, impresa e territorio; l’università di Parma verso Expo 2015.

Presso la Casa della Musica in P.zza San Francesco 1, la Federazione Italiana Professional Personal Chef (FIPPC) presenta “Sinfonie di Sapori DE.CO.”: dal 2 al 7 maggio, saranno esposti e posti in vendita i prodotti De.Co (Denominazioni Comunali)ed ogni sera sarà offerto un “Ap-DE.CO” (aperitivo e musica dal vivo) ed il 4 maggio, dalle 10.30, in “Brunch-DE.CO”.

Le sere del 5 e 7 maggio invece, presso la Corale Verdi in Vicolo Asdente 9, l’”Orchestra” della Federazione Italiana Professional Personal Chef esegue “Fantasia di Sapori: Toccata e Fuga”: cene di gala a sfondo musicale, per una interpretazione gastronomica delle perle del territorio. Dal 2 al 7 maggio inoltre, nel cortile della Corale, vi sarà un’esposizione e vendita di prodotti agroalimentari di qualità certificata DOP e IGP.

Italian Food Tradition S.c.a.r.l. sarà presente, dal 2 al 30 maggio, con Temporary Store della Tradizione Italiana (Largo S. Biagio, 9), organizzando degustazione e acquisto dei prodotti della “Tradizione Italiana”.
Dal 3 all’8 maggio presso il Tcafé in Strada Duomo 7, fino alle 17si potranno degustare i prodotti della “Tradizione Italiana”, mentre dal 5 al 7 maggio dalle 17 – “Stelle in cucina”: a tavola con gli Chef stellati Michelin e “Tradizione Italiana”.

Sabato 3 maggio alle ore 17 presso Laboratorio Famiglia al Portico, in Strada Quarta 23, ci sarà il Laboratorio per bambini “PEACE&FOOD. Una tavola rotonda per condividere il cibo”, a cura di I Sognambullin in collaborazione con L’Isola D’oro.

Sempre qui, il 6 maggio dalle ore 16.30 alle ore 18.30, l’Associazione di volontariato Compagnia in…stabile presenta “FAVOLE & BISCOTTI”, laboratorio di cucina e creatività per bambini. Preparazione: mescolare storie e fiabe, semplici e sani ingredienti con tanta voglia di stare insieme.

Dal 3 all’8 maggio presso l’Osteria Virgilio in Strada Giovanni Inzani 3/b, “ Radici e Sovrastrutture”, a cura di Paola De Dominics , vernissage il 3 maggio alle ore 17. Si tratta di una rappresentazione intimistica, metafora di ciò che è alla base della nostra natura, spesso costretta a compromessi e giustapposizioni. Il pullulare della vitalità sotterranea alimenta il mondo superiore e lo rende unico e irripetibile, perché creato dal pensiero e dagli archetipi. La contrapposizione delle linee e la scelta cromatica corrispondono alla contrapposizione tra le nostre dicotomie più profonde.

Mentre dal 3 al 17 maggio alle ore 17.30, presso Galleria Il Sipario – Strada Cairoli, 11 – “PIU’ CHE ‘L DOLOR, POTE’ ‘L DIGIUNO” a cura di Marco Mirabile: l’artista Marco Circhirillo presenta alcuni scatti che indagano il rapporto cibo-sacrificio tra provocazione e riflessione estetica.

Dal 4 al 9 maggio l’Associazione Culturale Made in Art presenta “MADE IN ART_ A FEAST FOR THE EYES” dal lunedì al venerdì dalle ore 16 alle ore 19 – su appuntamento – in via Cagliari 9.

Dal 6 al 10 maggio, dalle ore 9.30 alle ore 11.30 presso Misterlino – Officina Caffè in Largo Piero Calamandrei 13, Vi aspetta un’insolita pausa caffè con la personal storyteller Giulietta Kelly con “ESPRESSO-CONNECTION_CIALDE AUTOBIOGRAFICHE SU ORDINAZIONE” di e con Giulietta Kelly: entrate in incognito, portate la Vostra storia e ve la restituirà, naturalmente espressa.
“Il futuro è scritto su un fondo di caffè? O lo costruiamo raccontandoci davanti alla tazzina italiana più amata al mondo? E che dire del treno – anch’esso a volte “espresso” – sul quale ci si apre in libertà ad uno sconosciuto compagno di viaggio?, a cura di Garagedesign in collaborazione con lunedicaffeclandestino.wordpress.com e Misterlino Officina Caffè.

In Borgo Sacchini 3/a il 6 maggio alle ore 18.30, presso l’Associazione Remo Gaibazzi, verrà presentata la conferenza “SELFIE #EXPRESS YOUR FOOD IDENTITY”, a cura di Elena Fava e Costanza Ferrarini, con fotografie di Edoardo Fornaciari: progetto fotografico ideato dal master COMET, Dipartimento di Scienze degli Alimenti dell’Università degli Studi di Parma.

A seguire, dalle ore 20 alle ore 22.30, in borgo degli Studi 11 presso l’Associazione Le Monadi, Lena Tritto condurrà il laboratorio “LABORATORI DI COSMESI NATURALE”: i cosmetici e prodotti per la cura della persona verranno relizzati partendo da ingredienti naturali per esaltare la nostra bellezza e proteggerci dal calore estivo.

Mercoledì 7 maggio alle ore 18 presso la Camera di Commercio, in Via Verdi 2, si terrà la conferenza “L’ARTE DEL GUSTO. IL GUSTO DELL’ARTE” a cura dell’Associazione Culturale ART COMPANY, in collaborazione con MADE IN ART con il Patrocinio di Camera di Commercio di Parma. La conferenza si propone come una piattaforma di condivisione tra l’ambito dell’arte e quello dell’alimentazione e del gusto, alla ricerca di nuovi strumenti di intervento sul territorio che siano portatori di valore, sostenibilità e scambio comunitario. L’arte contemporanea è infatti sempre più attenta allo studio di nuove strategie progettuali connessi ai temi dell’eco-sostenibilità, dello sfruttamento di fonti energetiche alternative, dell’educazione verso una corretta qualità alimentare e di vita.

Alle 21.15 invece, presso il Cinema Edison d’Essai – Solares Fondazione delle Arti, in Largo Otto Marzo 9/a, sarà presentato in anteprima nazionale “RESISTENZA NATURALE (’85) DI JONATHAN NOSSITER”: dopo il successo dell’anteprima internazionale al Festival di Berlino, il regista Jonathan Nossiter, autore di “Mondovino”, torna a rappresentare il modo dei viticoltori mostrando l’eccezionalità delle aziende agricole italiane che ancora producono il vino nel rispetto della terra e dei metodi tradizionali, a costo di scontrarsi con le forzature del marchio DOC. Jonathan Nossiter e un gruppo di viticoltori presenti nel film, saranno presenti alla proiezione per il dibattito e una degustazione. L’ evento è in collaborazione con il modulo “Tipicità dei vini” del Master COMET a cura di Paolo Tegoni del Dipartimento di Scienze degli Alimenti, e con il Dipartimento di Lettere dell’Università di Parma; l’evento è promosso da Solares Fondazione delle Arti in collaborazione con lucky Red.

Il 9 maggio alle ore 18 in Borgo San Vitale 3 presso L’Art Gallery, si terrà la conferenza “IL CIBO E LA TAVOLA TRA ARTE, PSICOLOGIA E NEUROSCIENZE” del Dott. Gianfranco Marchesi. Un’affascinante parallelismo emozionale tra alimentazione e arte sarà al centro della conferenza del Professor Gianfranco Marchesi, noto esperto di Neuroestetica, neurologo e psichiatra, studioso delle relazioni tra arte e psiche. Un viaggio visivo nell’iconografia di alcuni grandi capolavori della storia dell’arte in cui il cibo ritratto assume significati simbolici in grado di stimolare la connessione tra gli emisferi del cervello, sinistro (analitico) e destro (creativo), alla ricerca costante del possibile equilibrio tra intelligenza emotiva e cognitiva.

Sabato 10 maggio alle ore 18, “ APERITIVO FRESCO E SPEZIATO PER ASPETTARE L’ESTATE”: evento preparato e presentato da Lena Tritto, in un’incantevole dimora ricavata da un convento seicentesco immersa nel verde e dolce scenario delle prime colline, tra Langhirano e Felino. L’evento sarà organizzato presso il B&B La Torre in Via Ghirardi 8 a San Michele Tiorre.

Dal 5 all’8 maggio presso Tpalazzo, in Strada al Duomo 7, “MR. SAVETHEWALL_IT’S AN ICON” a cura di Chiara Canali: a Parma, la doppia personale di Mr. Savethewall, definito il nuovo “Banksy italiano”, che in poco tempo ha conquistato il panorama dell’arte contemporanea.
Presso il bar Le Malve in Strada Farini 12/b, l’iniziativa www.fooddesigntour.com: il progetto di Patrizia Scarzella e Valentina Downey unisce due temi di eccellenza del nostro paese, il design e il cibo, in un unico percorso progettuale e qualitativo che si articola in tour esplorativi nelle realtà italiane più emblematiche della nostra produzione artigianale e industriale.

Infine, per le strade della città di Parma “NOIR. A RABEL STORY” di Sara Giordani & Gigi Keller, materiale e carte da parati adesiva: la rassicurante scelta del materiale che storicamente narra e si racconta tra mura casalinghe e protette, in questo lavoro abita le strade della città, proiettando un immaginario assurdo fatto di storie fantastiche e personaggi grotteschi che prendono vita sotto gli occhi dei passanti. Le varie tecniche sono utilizzate per narrare racconti surreali e scenari da favola, mostrando le meraviglie di un inconscio a tratti oscuro, a tratti fatato, poeticamente contorto che esce da scenari casalinghi per trasferirsi su pareti illuminate.

Per saperne di più:   www.cibuslandparma.it