Sei in Archivio

Valtaro

Grande abbraccio ai valtaresi d'America

Musica, cultura, applausi e qualche lacrima: a New York il galà con oltre 500 partecipanti

di Franco Brugnoli -

06 maggio 2014, 22:18

Grande abbraccio ai valtaresi d'America

Una nuova bella occasione, per incontrare la comunità valtarese nella «Grande Mela». Con sincera commozione, tanta semplicità, grande affetto e persino qualche lacrima. Un evento, che ha confermato, sicuramente, l’impegno e l’entusiasmo dei membri del comitato «The Valtarese Foundation Inc.», guidato dal dinamico presidente Gianfranco («Frank») Capitelli, che ormai, da ben 24 anni (è già in cantiere l’organizzazione per il venticinquesimo di fondazione nel 2015), risponde pienamente alle aspettative di tutti.
Affetto e generosità
Una festa, sponsorizzata di nuovo, per parte italiana, da «Banca Monte Parma» e da altri sponsor locali e coordinata, quest’anno, da John Zaccarini e Dorino Civetta. Un evento che riesce magicamente, ogni volta, a riaccendere il grande affetto dei nostri connazionali verso la terra di origine, ma anche il grande e continuo slancio di generosità, che caratterizza questo sodalizio.
Da «Maestro's»
Tantissimi erano i partecipanti, oltre 500, al «Maestro’s» di Bronxdale Avenue. Più di quaranta persone erano giunte appositamente dall’Italia (da Parma e da Borgotaro). Il programma della festa ha ripercorso, seppur con qualche modifica, un po’ lo schema degli anni scorsi: si è iniziato con un ricchissimo cocktail di benvenuto, e, dopo l’esecuzione degli inni nazionali (quello italiano di Mameli, «The Star Spangled Banner» e «God Bless America»), è stato servito a tutti gli ospiti un pranzo di gala, davvero molto ricco e variegato, nel corso del quale si sono tenuti i discorsi, i vari momenti ufficiali, l’asta, la lotteria e, a seguire, le danze con l’orchestra «Continental Sound».
Ospiti e premi
Tra gli ospiti, Mario Gabelli, valtarese d’origine, una delle figure di primo piano della finanza americana, Massimo Fabi, direttore generale dell’Ausl di Parma e Giuseppe Costella, già consigliere regionale, che ha portato il saluto di «Banca Monte Parma» e ha ritirato il premio per la pittrice Welleda Tomasi. Due messaggi sono giunti anche dal sindaco di Borgotaro Diego Rossi e del vicepresidente della Provincia Pier Luigi Ferrari, i quali (purtroppo assenti) hanno concordemente sottolineato il continuo e prezioso lavoro svolto dal sodalizio, per mantenere vivi i legami con la comunità valtarese, e per il fondamentale sostegno all’ospedale «Santa Maria» di Borgotaro, alle associazioni di volontariato e agli studenti delle nostre scuole.
Visite culturali
La trasferta, curata nuovamente da Francesco Capitelli della «Taro Travel», per la comitiva dei valtaresi e parmigiani, è proseguita con varie escursioni e visite: tra queste la prestigiosa mostra sul futurismo italiano, al «Guggenheim», il celebre museo d’arte contemporanea, affacciato su Central Park.