Sei in Archivio

Serie A

Le pagelle di Parma-Sampdoria 2-0

A cura di Paolo Grossi

di Paolo Grossi -

06 maggio 2014, 18:53

Le pagelle di Parma-Sampdoria 2-0

BAJZA 6,5
Bella uscita su Eder, devia un rasoterra di Gabbiadini ed è sempre sicuro in uscita.

CASSANI 6,5
Sempre sicuro dietro, aiuta come sempre con gamba e idee la fase offensiva.

PALETTA 6
Non sembra convinto e brillante come qualche settimana fa, ma ieri se l'è cavata bene lo stesso.

LUCARELLI 6,5
In un paio di circostanze rischia un po', da diffidato, di saltare Torino. Per il resto solita affidabilità nel recuperare palloni.

MOLINARO 7
Ancora un'ottima prova. Se in difesa qualche volta soffre, ma ieri poco, sa diventare uomo in più in attacco, con suggerimenti e conclusioni. Suo l'assist per Schelotto.

ACQUAH 7
Certo, la geometrie non sono gran ché, ma ieri ha sorretto la squadra con la corsa, i muscoli, gli inserimenti, i contrasti. S'è mangiato un gol, ma ha ispirato il secondo.

MARCHIONNI 6,5
Una regia affidabile e adeguata alle varie fasi della partita. Ci mette quello che ha e nel finale lascia spazio a Gargano.

GARGANO sv
Entra e lotta secondo le sue caratteristiche, ma in fase offensiva incide poco.

PAROLO 6
Parte con molta corsa e molti inserimenti. Poi alla distanza cala un po' e chiude tenendo la posizione, un po' arroccato.

BIABIANY 6,5
Determinante la sua fuga sul primo gol, sfiora il raddoppio nella ripresa e offre alcuni altri buoni spunti, oltre a sacrificarsi con generosità in fase di non possesso.

AMAURI 5
Si sarà anche fatto male, e di lì la sostituzione nell'intervallo, ma nel primo tempo ha sbagliato un gol da due passi e vinto pochissimi duelli aerei.

SCHELOTTO 6,5
Generoso fino al punto di fare confusione e perdere lucidità sotto porta, dove manca alcune incredibili occasioni prima di infilare con una zampata da opportunista il 2-0, il suo quarto gol in maglia crociata.

CASSANO 7
Un'ottima prestazione: nel primo tempo ha fatto gol, lanciato Acquah solo davanti al portiere, procurato un rigore che l'arbitro non ha dato. Nella ripresa ha dipinto un assist sulla fronte di Schelotto. In più alcuni scatti hanno rivelato la sua ottima condizione fisica. era la sua giornata ed è stato assoluto protagonista.

PALLADINO sv

ALL. DONADONI 6
In avanti la squadra ha le polveri bagnate e l'opzione-Amauri, al di là dell'acciacco che l'ha frenato, non ha funzionato. Non convince però neppure Palladino. A Torino andremmo con Schelotto o Molinaro nel tridente d'attacco. Quella sarà una partita in cui non regalare niente perché purtroppo a fare beneficenza ci ci sono già i suoi giocatori sotto porta. Giusto dare due giorni di riposo a un gruppo stanco che deve recuperare energie.