Sei in Archivio

ROMA

Riforme: senatori maggioranza temono di "andare sotto"

I prossimi passaggi nella commissione Affari costituzionali

06 maggio 2014, 20:04

(ANSA) - ROMA, 6 MAG - In Commissione Affari Costituzionali del Senato, secondo quanto si apprende, il timore è che un eventuale voto sul testo del Governo possa portare a conseguenze piuttosto gravi per l'esecutivo Renzi. Alcuni senatori della maggioranza, infatti, paventano il rischio della "quota 13" cioè il governo potrebbe andar sotto sul suo ddl con solo 13 voti a favore rispetto ai 15 previsti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA