Sei in Archivio

Calciomercato

Cannavaro manda Balotelli alla Juve

L'ex difensore bianconero ha parlato durante la presentazione del lancio in Italia di Lay's, il marchio di patatine di cui è testimonial.

08 maggio 2014, 00:00

Cannavaro manda Balotelli alla Juve
Mario Balotelli alla Juventus: il nome dell'attaccante del Milan già in passato è stato accostato alla Vecchia Signora ma ora le voci sono tornate d'attualità, tanto che dopo Marotta ne ha parlato anche Fabio Cannavaro, dando il suo parere favorevole a questa possibile operazione di mercato.

"Perchè no? Ne ha cambiate di squadre, è un giocatore che si mette in discussione, potrebbe trasferirsi in bianconero. Il calcio è anche questo - ha dichiarato l'ex Pallone d'Oro durante la presentazione del lancio in Italia di Lay's, il marchio di patatine di cui è testimonial insieme a Messi -. Se fossi io il ct della Nazionale lo convocherei sicuramente, ha grandi qualità e se messo nelle condizioni giuste può dare tantissimo al calcio".

A tenere banco però sono ancora i fatti di Roma legati al suo Napoli: "Purtroppo quando succedono cose così all'estero si dà un'immagine negativa. Stiamo perdendo punti, anche nelle classifiche Uefa e Fifa. Dobbiamo darci una regolata e programmare meglio il futuro. Il problema non è del Napoli o di Napoli come città, ricordiamoci che è stato ferito un tifoso azzurro, che ora è in fin di vita in un'ospedale per essere andato a vedere una partita".

Problemi che non riguardano gli Emirati Arabi, dove Cannavaro è andato a chiudere la carriera prima di diventare vice-allenatore dell'Al-Ahli: "Lì ci sono tanti giocatori interessanti che potrebbero fare al caso delle società italiane ma c'è sempre il problema del passaporto da extracomunitario che li limita. Un mio futuro da tecnico in Italia? Dipende da quando uno ci casca... Intanto sono contento di questa esperienza che sto facendo. Come vediamo con Seedorf, in serie A è difficile avere tempo per esprimere le proprie idee e programmare. In Francia è arrivata una donna in panchina? Ben vengano se hanno buone idee e pazienza se aumenta la concorrenza".

Sull'addio al calcio di Zanetti: "E' stato un onore giocare con lui e contro di lui. E' un ragazzo straordinario che ha dato tanto all'Inter e al calcio italiano".

"Se questo Parma si sta avvicinando a quello in cui ho giocato io? Ce ne vuole...  Stanno facendo un buon lavoro ma quella era una delle migliori squadre in cui ho giocato".

Cannavaro manda Balotelli alla Juve