Sei in Archivio

Capelli: “Schumi? E' sempre peggio”

“Sta passando troppo tempo, troppo silenzio. Ferrari? E' indietro, c'è tanto da lavorare”.

07 maggio 2014, 12:40

Capelli: “Schumi? E' sempre peggio”
Tempo di primi giudizi per la nuova Formula 1. Sportal.it ha sentito, in esclusiva, Ivan Capelli, ex pilota, tra le altre, della Ferrari, per fare il punto sulla F1, tra regole speciali e tecnologia sempre più efficace. Non manca anche un pensiero a Schumacher…
 
Buongiorno Capelli, che ne pensa della nuova Formula 1?
“E' l'ennesima evoluzione della tecnologia. Abbiamo già vissuto questo tipo di evoluzione nella storia della F1, diciamo che questa è particolarmente radicale perché coinvolge il motore”.
 
Ma il pilota, rispetto ai suoi tempi, è ancora decisivo?
“Quello che deve fare ora il pilota, rispetto ai tempi in cui correvo io, è decisamente diverso. C'è più interazione tra pilota e team. Ora deve fare molte più cose ma ha l'aiuto della scuderia in presa diretta mentre, ai miei tempi, il pilota era solo. Noi salivamo sulla vettura e correvamo al buio”.
 
Un inizio di stagione in cui la Mercedes pare imbattibile…
“No, non è imbattibile. Appena la Renault troverà quei 40/50 cavalli che le mancano, tutto cambierà”.
 
E la Ferrari come sta?
“Qui la soluzione è più complicata. Sono un po' indietro rispetto ai migliori, c'è tanto da fare”.
 
Intanto il mondo del circus è in attesa di notizie sul fronte Schumacher… Che idea si è fatto lei di questo lungo silenzio?
“Penso che la situazione non debba essere tanto buona. Sta passando troppo tempo, c'è troppo silenzio. Più passano i giorni e peggio è, almeno secondo me. Certo, la speranza è che questo silenzio si spezzi, lo speriamo tutti”.

Capelli: “Schumi? E' sempre peggio”