Sei in Archivio

ambiente

Smog: nel 2012 3,7 milioni di morti sotto i 60 anni

Per l'Oms l'inquinamento provoca tumori e aumento delle malattie cardiache e respiratorie

07 maggio 2014, 15:12

Smog: nel 2012  3,7 milioni di morti sotto i 60 anni

L’inquinamento dell’aria esterna ha provocato la morte di circa 3,7 milioni di persone di età inferiore ai 60 anni nel solo anno 2012. A dirlo è l'Organizzazione Mondiale della Sanità, che sottolinea come questo sia tra i più grandi rischi per la salute in tutto il mondo.
In particolare, alte concentrazioni di inquinamento e particolato fine sono associate ad un aumento del numero di decessi per malattie cardiache e ictus, oltre che per respiratori e tumori.
"Possiamo vincere la lotta contro l’inquinamento atmosferico e ridurre il numero di persone affette da malattie respiratorie e cardiache, così come il cancro ai polmoni", è il commento di Maria Neira, Direttore dell’OMS per la Salute Pubblica, l'Ambiente e Determinanti sociali della salute. "Le politiche e le strategie efficaci sono ben chiare - aggiunge - ma devono essere attuate su scala sufficientemente ampia. Città come Copenhagen e Bogotà, per esempio, hanno migliorato la qualità dell’aria attraverso la promozione di 'trasporto attivò e la priorità di reti stradali dedicate al trasporto pubblico urbano, ai percorsi a piedi e in bicicletta".