Sei in Archivio

Fidenza

Flavio Tosi: "Pronto a collaborare con voi"

Incontro pubblico con il sindaco di Verona

08 maggio 2014, 20:32

Flavio Tosi:

«Le comunali sono le elezioni più importanti perché si sceglie chi governerà la propria città. Condivido la scelta di sostenere una ragazza giovane ma con cinque anni di esperienza come presidente del Consiglio comunale. Da parte mia c’è la piena disponibilità a collaborare con Fidenza»: il sindaco di Verona Flavio Tosi, candidato alle elezione europee nella circoscrizione nord est con la Lega Nord, ha partecipato lunedì sera al ristorante Astoria a un incontro pubblico organizzato dalla Lega. La Lega è come noto una delle 4 liste che sostengono la candidatura a sindaco di Francesca Gambarini.
Il programma
«Il problema più grande dei comuni – ha proseguito Tosi – è il patto di stabilità che limita gli investimenti. Quello di Renzi doveva essere il “governo dei sindaci” ma invece proseguono i tagli. Altro problema grave è l’immigrazione clandestina, ormai fuori controllo». La Gambarini ha, poi, ricordato alcuni punti programmatici condivisi con la Lega: «Puntiamo sulle persone e sulle idee. Alla Lega, ad esempio, ci unisce l’attenzione alla sicurezza e la battaglia contro le aperture festive dei centri commerciali che allontanano la gente dal centro di Fidenza. La loro scelta di lasciare Cantini conferma che la nostra decisione di staccarci da lui due anni fa era giusta».
L'intervento
E’ intervenuto anche il segretario nazionale della Lega nord Emilia Fabio Rainieri, che, di nuovo, ha parlato della rottura con Cantini, oltre del ruolo del suo partito nel reperire i finanziamenti per le bonifiche. «Abbiamo tolto la fiducia al sindaco a un mese dalle elezioni dopo aver fatto di tutto per “metterlo sulla retta via”. Dopo la relazione del Mef (che ha segnalato 24 presunte irregolarità amministrativo – contabili, ndr) abbiamo deciso di non votare il consuntivo 2013. Cantini, visto che sembra non fossimo gli unici a non volerlo votare, aveva promesso che si sarebbe dimesso dopo l’adozione del Psc, ma non ha rispettato la parola data».