Sei in Archivio

giallo

Florentina, la verità in una telefonata

I carabinieri: «Un giovane dell'Est Europa ha visto o ha sentito. Lui sa che cosa è accaduto alla donna»

di Roberto Longoni -

08 maggio 2014, 12:01

Florentina, la verità in una telefonata

Manca il movente, manca il presunto assassino e nemmeno del cadavere c'è traccia.

Ma gli inquirenti non hanno dubbi: il fascicolo aperto sull'oscura vicenda di Florentina Nitescu, scomparsa dalla sua casa di Albareto la notte del 25 gennaio del 2013, non è più catalogato alla voce «allontanamento volontario».

Da un mese, dai tempi dell'ultima perquisizione, è su un caso di omicidio volontario che indagano il pm Giuseppe Amara e i carabinieri del Nucleo investigativo. Un presunto omicidio, la cui inchiesta si intreccia a quella relativa a un altro assassinio, e cioè quello di Giuseppe Berni, il 72enne borgotarese trovato privo di vita in slip, calze e canottiera nel freddo pungente dell'11 gennaio del 2013 nella sua casa di Monticelli.
E' indagando sull'uccisione del pensionato che gli inquirenti hanno scoperto l'esistenza di un testimone.................Tutti i particolari sulla Gazzetta di Parma