Sei in Archivio

Calciomercato

Koprivec: "Con il Perugia in B"

Il portiere sloveno ripercorre con Sportal.it l'annata trionfale degli umbri e parla del suo futuro.

08 maggio 2014, 13:40

Koprivec:
Il Perugia è tornato in serie B. Tra i protagonisti della promozione in in cadetteria della compagine umbra c'è Jan Koprivec. Insieme a Sportal.it ha ripercorso i momenti più significativi di una stagione combattuta fino all'ultimo secondo.
 
Jan, in quanto portiere, hai avuto la possibilità di vedere, da una prospettiva assolutamente unica, il Curi vestito a festa come non accadeva da anni, quanto è stato importante avere dalla vostra ventimila tifosi?
Domenica lo stadio era incredibile. Sono le situazioni che si sognano da bambino e domenica il sogno è diventato realtà. Giocare davanti a un stadio così pieno secondo me è quanto di più bello possa accadere nel calcio. E' stato veramente una bolgia. Credo sia stato fondamentale avere domenica tutte quelle persone con noi.
 
Oggi possiamo dire che quella del Perugia è stata un cavalcata trionfale, ma c'è stato un momento, nel corso della stagione, in cui avete temuto di vedervi sfuggire l'obiettivo anche quest'anno?
La squadra non ha mai smesso di crederci. Siamo rimasti sempre uniti.  E' l'aspetto più bello e, secondo me, è quello che ha più giocato a nostro favore. Ci sono stati momenti di difficoltà ma in quei momenti si vedono le persone vere, emerge il carattere e noi abbiamo risposto sempre alla grande. E, anche questo, ci ha aiutato a crescere tanto come gruppo.
 
Qual è stato invece il momento in cui la fiducia ha preso il sopravvento, c'è stata una partita che ha segnato la svolta?
Secondo me la partita con l'Ascoli, il gol segnato all'ultimo secondo ha reso questa la partita chiave, ci ha ridato una carica immensa. Tutti, quel momento, ci siamo guardati e nei nostri occhi c'era scritto che ce la potevamo fare.
 
Dopo il raggiungimento di questo importante traguardo, quale sarà il futuro di Jan Koprivec?
Sto  benissimo a Perugia ed il mio sogno è continuare a giocare con questa maglia.
 
Oggi che l'obiettivo è stato finalmente raggiunto hai una dedica in particolare da fare?
Vorrei ringraziare Dio.. E poi non mi piace fare i nomi. Le persone a cui voglio bene lo sanno benissimo e se siamo arrivati a vincere questo campionato è merito loro. Sono persone che ogni giorno stanno al
mio fianco e anche se alcune di queste vivono lontano centinaia di chilometri sono comunque state  fondamentali per me. Quindi questa vittoria la dedico a tutti quelli che domenica hanno tifato per me.

Koprivec: