Sei in Archivio

POLESINE

La Mainardi vuole «cambiare il paese»

08 maggio 2014, 21:32

La Mainardi vuole «cambiare il paese»

«Comincio quest'avventura con un grande entusiasmo e faccio mia una frase di Steve Jobs “...siate sempre un po' pazzi nell’osare il cambiamento della vostra vita”». Esordisce così Brunella Mainardi, candidato sindaco di Polesine, alla guida della lista «Vivere a Polesine». «C’è tanto da fare a Polesine – osserva la Mainardi - per cambiare e ci siamo messi in gioco proprio per questo, vogliamo che “Vivere a Polesine” diventi una scelta di vita, ecco il perchè del nostro logo. Fare politica nel territorio - aggiunge - significa fare scelte , darsi delle priorità e indirizzare i finanziamenti verso queste priorità». E parlando di priorità pone l’accento sul tema sicurezza perché «troppi furti - dice - hanno reso insicura e sconcertata la popolazione. Telecamere e forze dell’ordine costituiscono un deterrente importante che intendiamo introdurre». Altro punto la valorizzazione del territorio: «Il fiume come risorsa importante, siamo la terra di Verdi e Guareschi, siamo la terra del Po, rilanciamo le nostre produzioni». E, quindi, riqualificazione del centro storico «con incentivi - spiega - per nuove attività commerciali». Per la Mainardi è fondamentale creare opportunità di sviluppo e commercio perché «più che ostelli servono negozi». Senza dimenticare giovani e anziani: «Il futuro e la memoria entrambi importantissimi in una società che sappia coniugare passato e presente. Il nostro programma prevede convenzioni con enti sportivi per i ragazzi e attenzione crescente per gli anziani con supporti alle famiglie che li devono accudire». Brunella Mainardi evidenzia la necessità di collaborazione con l’Istituto comprensivo. «La scuola - afferma - deve essere al centro delle politiche di una comunità». Infine «occhio vigile» sulla questione deposito di esplosivi «che rimane aperta. Gli abitanti di Polesine, Vidalenzo, Ongina, Santa Croce e Ardola - conclude - hanno la possibilità di cambiare, siamo pronti a raccogliere la sfida». La lista è composta dai candidati consiglieri: Pier Francesco Baldi, Damiano Cavalli, Laura Flora, Paolo Licani, Paolo Mori, Fabio Pezzini, Daniele Segalini, Giuseppe Tomasetti, Francesco Zoni.P.P.