Sei in Archivio

NUORO

Omicidio Dina Dore: testimone, imputato sempre più violento

Al processo parla l' ex amante del marito-mandante

08 maggio 2014, 15:15

(ANSA) - NUORO, 8 MAG -"Ho lasciato Francesco Rocca un anno e mezzo dopo il delitto di Dina Dore, nell'agosto 2009, perché era diventato sempre più violento", così in Corte d'Assise a Nuoro, la drammatica testimonianza di Anna Guiso, ex amante di Rocca, il dentista imputato con l'accusa di essere il mandante dell'omicidio della moglie avvenuto il 26 marzo 2008 a Gavoi. Anna Guiso, già sentita a fine gennaio quando dichiarò che temeva per la sua vita, è uno dei testimoni principali del processo per l'assassinio di Dina.

© RIPRODUZIONE RISERVATA