Sei in Archivio

Libri

Progressisti in cerca di identità e futuro

In "A sinistra!" Stefano Corradino e Giorgio Santelli intervistano Rodotà, la Maraini, Ovadia e altri sette intellettuali

08 maggio 2014, 20:43

Progressisti in cerca di identità e futuro

Cosa significa oggi dichiararsi o sentirsi di sinistra? Quali valori, principi ideali, battaglie possono dirsi di sinistra? E la sinistra dov’è? Nei partiti, nei movimenti, nelle associazioni? E un futuro possibile per la sinistra in Italia, c’è? A queste e altre domande cerca di rispondere «A Sinistra!» curato da Stefano Corradino e Giorgio Santelli. Dieci interviste a dieci personalità con storie, esperienze, provenienze, professioni diverse: un giurista (Stefano Rodotà), un sindacalista (Maurizio Landini), una scrittrice (Dacia Maraini), una cantante (Fiorella Mannoia), un attore di teatro (Moni Ovadia), un autore di satira (Vauro) e quattro esponenti politici: Giuseppe Civati (Pd) Nichi Vendola (Sel), Michele Giarrusso («ortodosso» MS5) e Francesco Campanella («espulso» M5S).
«Abbiamo cercato di creare un doppio ponte», spiegano gli autori: «far dialogare personalità politiche di schieramenti differenti e trovare possibili minimi comuni denominatori di sinistra fra la politica e la cosiddetta “società civile“, le organizzazioni sindacali, il mondo giuridico e quello della cultura. Il libro è una riflessione, a più voci fra dieci donne e uomini che non si sentono depositari di un pensiero unico ma sono (pre)disposti a mettersi in gioco, in un confronto aperto e plurale sull’identità della sinistra». Al centro del libro l’Europa con le imminenti elezioni, i primi passi del governo Renzi, la riforma del Senato e le modifiche della Costituzione. E poi il lavoro, la giustizia sociale, l’immigrazione, le pari opportunità, la libertà di espressione. C’è una risposta possibile «di sinistra» a questi temi? E si può creare un terreno comune per affrontarli rifuggendo quell’inclinazione alla rissa, al settarismo e al narcisismo che è un vizio antico della sinistra? Queste le domande a cui gli intervistati rispondono, con riflessioni differenti che consentono di apprezzare le differenze che animano il mondo della sinistra italiana, ancora una volta messa alla prova dalle elezioni per il rinnovo del Parlamento europeo e nel confronto con il governo guidato da Matteo Renzi.
A sinistra! - Melampo, pag. 170, euro 10,00