Sei in Archivio

ROMA

Sfregiò moglie con acido,condannato a dieci anni di carcere

Provocò anche lesioni a figlia 14enne, lite per un tavolino

08 maggio 2014, 21:16

(ANSA) - ROMA, 08 MAG - Dieci anni e dieci mesi di carcere. Questa la condanna per aver sfregiato con l'acido la moglie e ferito la figlia 14enne. E' la sentenza per Abdul Subhan, cameriere bengalese processato a Roma con l'accusa di aver picchiato e lanciato dell'acido contro il viso della moglie nel dicembre scorso. Subhan era accusato di lesioni gravissime e maltrattamenti in famiglia. La discussione fatale sarebbe stata causata dal fatto che l'uomo non voleva spostare un tavolino nella camera occupata dalla nipote.

© RIPRODUZIONE RISERVATA