Sei in Archivio

Moto

Imola, Rea re del venerdì

La prima giornata di prove libere ha visto un grande equilibrio in pista.

09 maggio 2014, 21:40

Imola, Rea re del venerdì
La prima giornata di prove libere del Campionato Mondiale eni FIM Superbike ad Imola, nonostante la fine anticipata della seconda sessione a 12 minuti e 40 secondi dalla bandiera a scacchi, per il sollevamento della griglia dei tombini di drenaggio alla curva 4, ha visto un grande equilibrio in pista, con i primi cinque classificati racchiusi in soli 182 millesimi. Jonathan Rea (Pata Honda World Superbike), vincitore di gara 2 ad Assen due domeniche fa, ha fatto segnare il miglior crono nel combinato dei primi due turni, fermando i cronometri sul tempo di 1'48.147.
 
Il pilota britannico, che ha proseguito sulla scia delle convincenti performance di inizio stagione, ha preceduto di pochissimo il capo classifica e campione in carica Tom Sykes (Kawasaki Racing Team), secondo a soli 40 millesimi a precedere la coppia di piloti Aprilia Racing Team, composta in ordine dal pilota di casa Marco Melandri e dal francese Sylvain Guintoli. Quinto posto per un altro italiano, Davide Giugliano (Ducati Superbike Team), unico dei primi cinque a non essersi migliorato rispetto al primo turno.
 
Sesto posto per l'altro alfiere ufficiale Ducati Chaz Davies, davanti a Leon Haslam (Pata Honda World Superbike), Eugene Laverty (Voltcom Crescent Suzuki), Loris Baz (Kawasaki Racing Team) e Leon Camier (BMW Motorrad Italia Superbike Team), quest'ultimo il più rapido tra i piloti della classe EVO.

Imola, Rea re del venerdì