Sei in Archivio

Ciclismo

Moser: "Evans e Quintana i favoriti"

Parte il Giro d'Italia 2014, l'ex campione azzurro: "Tanti arrivi in salita, i campioni non si scopriranno più di tanto".

09 maggio 2014, 13:00

Moser:
Inizia oggi, con la cronometro a squadre (Belfast-Belfast, 21,7 km), l'edizione numero 97 del Giro d'Italia. Sportal.it ha sentito, in esclusiva, Francesco Moser, vincitore del Giro d'Italia 1984, per capire che corsa a tappa sarà e quali potrebbero essere i favoriti per il successo finale.

Buongiorno Moser, comincia il Giro, chi è il suo favorito per la vittoria finale?
"Beh, credo che sarà una corsa a due tra Evans e Quintana. Viste le caratteristiche del percorso, credo che il colombiano sia favorito. Lui è uno scalatore e, questo Giro, è pensato per gli scalatori. Non lascerei fuori neppure Rodriguez...".

E gli italiani? Cosa possiamo attenderci da loro?
"Non abbiamo grosse possibilità di vincere il Giro ma qualche tappa sì. Penso a Scarponi e anche ad Aru. Ecco, sono curioso di vedere che farà il giovane Aru in questo Giro...".

Le piace come è stato impostato questo Giro?
"Sì, ci sono tanti arrivi in salita e questo dovrebbe garantire spettacolo nei momenti finali delle varie tappe. Diciamo che, visto i tanti arrivi in salita, i campioni non si scopriranno più di tanto e attenderanno di essere nei pressi del traguardo per tentare qualche affondo".

Moser: