Sei in Archivio

M5S

Emilia, la spina nel fianco di Grillo

Da Favia a Defranceschi: in mezzo Pizzarotti

10 maggio 2014, 18:27

Emilia, la spina nel fianco di Grillo

E’ un rapporto fatto da grandi successi e da grandi polemiche quello fra Beppe Grillo e l'Emilia. Il Movimento 5 Stelle come soggetto politico è nato proprio a Bologna, quando l’8 settembre 2007 radunò decine di migliaia di persone in piazza Maggiore a Bologna per il primo "V day". Qui ci sono stati i primi successi elettorali, qui è arrivato il primo sindaco di un capoluogo di provincia, ma sempre qui sono nate le prime polemiche e le prime clamorose espulsioni.
Nel 2009, a Bologna, Giovanni Favia riesce nella storica impresa di entrare in consiglio comunale e alle elezioni dell’anno successivo il movimento prende il 7% in Regione eleggendo due consiglieri (lo stesso Favia e Defranceschi). Un successo che cresce nel tempo e che ha la sua consacrazione nel 2012 quando, a Parma, Federico Pizzarotti riesce a sconfiggere il candidato del centrosinistra e diventa il primo sindaco a 5 stelle di un comune capoluogo.
Presto, tuttavia, scoppiano le polemiche. In Emilia ci sono infatti le prime espulsioni di consiglieri accusati di essersi scostati troppo dalla linea politica. A Ferrara viene espulso Valentino Tavolazzi, uno dei primissimi sostenitori di Grillo, poi tocca all’ex fedelissimo Giovanni Favia, che in un fuori onda della trasmissione "Piazzapulitàa" muove accuse di democraticità a Grillo e Casaleggio. Quindi è la volta di Federica Salsi, votatissima consigliera comunale di Bologna, attaccata frontalmente da Grillo dopo una sua partecipazione a Ballarò. Accuse ed espulsioni anche a Modena e a Forlì.
Non è stato espulso, ma è ai ferri cortissimi con Grillo anche il sindaco di Parma, Federico Pizzarotti. Il primo cittadino parmigiano ha criticato la formazione delle liste per le europee, Grillo gli ha risposto per le rime sul suo blog. Pizzarotti, ieri sera, non si è presentato a Reggio Emilia dove Grillo ha fatto tappa nell’ ambito del suo tour elettorale.  Fra i due i rapporti sono freddissimi.